Home / Attualità / Promenzio sulla Scuola: «In arrivo per Corigliano-Rossano 520mila euro: come, dove e quando saranno spesi?»

Promenzio sulla Scuola: «In arrivo per Corigliano-Rossano 520mila euro: come, dove e quando saranno spesi?»

Gino Promenzio, esponente della Minoranza a Corigliano Rossano, ha invitato un’interrogazione urgente all’Ente. Motivo del contendere è la scuola e la loro messa in sicurezza: «Come intende procedere il Sindaco in merito ai lavori di piccola edilizia scolastica e soprattutto può indicarne un cronoprogramma, anche sommario, plesso per plesso?  Ogni scuola deve allestire aule con banchi monoposto. Al comune di CORIGLIANO-ROSSANO è stato assegnato un progetto del Fondo sociale Europeo per un importo di 520.000 euro: secondo quali priorità saranno spesi questi fondi? Ci sono istituti in città che registrano carenze di spazi utili a garantire il Diritto allo studio e il Diritto al lavoro dei genitori.  Le linee guida del Miur prevedono l’attivazione di Patti di Comunità che si traducono in intese tra comuni e terzo settore.

Oltre al ricovero di due senzatetto, come intende rispondere il Sindaco alla necessità di sostenere le scuole nella gestione di spazi insufficienti e di servizi alla persona ( assistenza mensa, servizi di pre e post scuola , educatori per studenti con bisogni educativi speciali , spazio compiti ecc)?»

Gino Promenzio rincara la dose: «In città risultano ancora irrisolte le problematiche a carico di alcuni istituti per i ritardi nei lavori di costruzione di nuovi plessi : si citano, per tutti ,   due esempi: la scuola primaria di Cantinella  e la scuola primaria “Ariosto” .  A che punto siamo? Questa amministrazione è in grado di garantire a tutti i bambini della nostra città l’accesso a scuola il 14 settembre? In particolare, I bambini del plesso Ariosto dove saranno accolti? L’inizio del nuovo anno non è lontano e non conosciamo nulla della loro collocazione, salvo le voci su una struttura privata dal canone notevole.Alcune delle scuole del Comune Corigliano ROSSANO , per restare nella sola area urbana di Corigliano,  sono ancora collocate in spazi di proprietà di privati . Per quanto tempo ancora i costi per strutture, spesso DA ADEGUARE ( Scuola dell’ Infanzia  di via Provinciale a Schiavonea, Scuola Media Erodoto , Scuola dell’ Infanzia Giraffa –  IC don Bosco, Scuola dell’Infanzia Cannata e Acquedotto, Scuola dell’Infanzia di San Nico  e Torricella) dovranno gravare sulle tasche dei contribuenti?»


Commenta

commenti