Home / Attualità / Pro Loco Rossano, Recital del pianista Giosuè De Vincenti

Pro Loco Rossano, Recital del pianista Giosuè De Vincenti

de-vincenti-pianistaSarà l’incantevole cornice del Castello Ducale della città ausonica di Corigliano Calabro ad ospitare il Recital del giovane e famoso Pianista calabrese Giosuè DE VINCENTI, selezionato tra i trentasei pianisti (unico italiano) a partecipare al prestigioso Ferenc Liszt International Piano Competition di Budapest in Ungheria, che si terrà dal 3 al 12 settembre 2016.
Sulle composizioni di Franz Listz, appuntamento previsto per gli amanti della buona musica giovedì 25 Agosto con inizio alle ore 21.30, con ingresso gratuito.
Il concerto è promosso dall’associazione culturale White Castle in connubio con il Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Rossano, la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, con la partnership del periodico “LA VOCE”, la Mondadori bookstore di Rossano, la prestigiosa azienda Gallo di Corigliano.
Nato nel 1985, Giosuè De Vincenti ha conquistato fino ad oggi più di 15 premi in concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il primo premio al Concorso Internazionale di Brest (Francia), “Vincenzo Scaramuzza” di Crotone (Italia) e “Jovens Solistas” di Braga (Portogallo).
In Italia ha studiato con Angelo Guido e Rodolfo Rubino presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, dove ha conseguito il diploma di pianoforte (2006) con il massimo dei voti e la lode, ed il biennio di II livello (2009) con il massimo dei voti, lode e menzione. Nel 2015 ha inoltre conseguito la laurea specialistica in pianoforte presso l’Università del Minho di Braga (Portogallo) con Luís Pipa. Attualmente è Dottorando (PhD) in Performance presso l’Università di Aveiro (Portogallo).

Ha inoltre studiato con Boris Petrushansky e Boris Bektherev.
Nel 2012 ha eseguito in prima assoluta opere di Eurico Thomas de Lima presso il Centro Cultural Vila Flor di Guimarães (Portogallo) nell’ambito di “Guimarâes 2012 Capitale Europea della Cultura”. Opere di cui ne ha curato la revisione e pubblicate da AvA Edizioni Musicali di Lisbona. Ha eseguito da solista il Primo Concerto per Pianoforte e orchestra di F. Liszt e la Rapsodia in Blue di G. Gerswin, sotto la direzione di Vitor Matos e José Ricardo Freitas. Fino ad oggi si è esibito in Italia, Portogallo, Francia e Stati Uniti, sia come solista che in formazioni da camera con Leonardo Feroleto (Corno dell’orchestra di Roma), Rupprecht Dress (Tombra principale dell’Orchestra di Weimar in Germania), Carlos Ferreira (Clarinetto dell’orchestra Concertgebouw di Amsterdam in Olanda).
Dal 2010 è docente di pianoforte presso l’Accademia di Musica “José Atalaya” di Fafe e dal 2015 presso il Dipartimento di Musica della Facoltà di lettere e scienze umane dell’Università del Minho di Braga in Portogallo, dove attualmente vive.
Nel 2016 ha pubblicato il suo primo libro dal titolo “O repertório como fator de motivação no estudo básico do piano” (in portoghese) pubblicato da NEA.
Dal febbraio 2016 Giosuè De Vincenti è artista “Virtuosi”.

Commenta

commenti