Home / Breaking News / Prese la moglie a martellate: il 54 rossanese lascia il carcere. Accolte istanze dell’Avv. Nicoletti

Prese la moglie a martellate: il 54 rossanese lascia il carcere. Accolte istanze dell’Avv. Nicoletti

omicidio stradale

L’avvocato Francesco Nicoletti

CRONACA. Prese la moglie a martellate. Lascia il carcere il 54 enne rossanese. In accoglimento delle richieste avanzate dal penalista avv. Francesco Nicoletti, il Gip presso il Tribunale di Castrovillari ha disposto la scarcerazione per il 54enne T.S., tratto in arresto nei giorni scorsi dai Carabinieri con l’accusa di aver aggredito e ferito a colpi di martello la propria moglie. Nello specifico, l’ipotesi di reato contestata è quella di tentato omicidio aggravato per aver commesso il fatto contro il coniuge e per aver agito per futili motivi. Nella giornata odierna, nei locali dell’Istituto Penitenziario di Castrovillari, dove si trovava detenuto, l’uomo, difeso di fiducia dall’avv. Francesco Nicoletti, è comparso dinanzi al Gip per l’interrogatorio di garanzia e la convalida dell’arresto.

Il 54enne ha risposto alle domande del magistrato fornendo la propria versione dei fatti in merito alle contestazioni. La Procura aveva chiesto l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, mentre il Gip, accogliendo la tesi della difesa, ha disposto per l’uomo la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari.
I FATTI Per come ricostruito dagli inquirenti, nel pomeriggio di lunedì 1 ottobre, nel corso di un litigio, l’uomo avrebbe afferrato un martello e colpito, in maniera violenta la moglie, provocandole delle ferite al capo. Sul posto sono intervenuti, allertati da alcuni vicini di casa, i Carabinieri della Compagnia di Rossano e i sanitari del 118 che hanno trasportato la donna in ospedale. All’uomo si contesta anche di non aver soccorso nell’immediato la vittima e di aver occultato l’arma.

Commenta

commenti