Home / Attualità / Porta a porta spinta, si coinvolgano le scuole

Porta a porta spinta, si coinvolgano le scuole

porta a porta spintaL’assessore alla pubblica istruzione Tommaso Mingrone auspica un coinvolgimento delle scuole nella promozione della raccolta differenziata porta a porta spinta. In quello che è il luogo deputato alla formazione dei cittadini consapevoli di domani. Fare degli studenti gli ambasciatori di buone pratiche. Vigilanti e giudici attenti sugli adulti di eventuali inefficienze o negligenze che si dovessero verificare nelle varie fasi del servizio. La sfida parte dalle scuole. Un messaggio ribadito nella lettera che l’assessore a scritto e indirizzato ai dirigenti scolastici. Informandoli dell’avvio del nuovo percorso di raccolta differenziata E chiedendo agli stessi collaborazione nella sensibilizzazione delle comunità scolastiche.

PORTA A PORTA SPINTA, LE SCUOLE FAVORISCANO UN SALTO DI QUALITA’

Stimolare tutti; impresa, Comune, cittadini, famiglie e società per fare meglio e di più. È, questo, l’obiettivo dell’appello che l’Esecutivo Geraci rivolge, in particolare, alle scuole affinché contribuiscano a favorire un salto di qualità in campo ambientale, civile e sociale. L’Amministrazione Comunale – si legge nella lettera ai dirigenti – tra tante difficoltà, ha intrapreso questo percorso, anche oneroso. Per migliorare il servizio della raccolta dei rifiuti e dare un segnale concreto di difesa dell’ambiente. Così superando il sistema dell’indiscriminato conferimento in discarica. Con tutte le conseguenze negative derivanti. È allo stesso tempo una scommessa ed un segno di civiltà – aggiunge Minrone –. Che avrà ripercussioni positive solo se c’è la consapevolezza in tutti, grandi e piccoli, che la collaborazione e la partecipazione dei cittadini è fondamentale ed indispensabile.

Commenta

commenti