Home / Attualità / Por, c’è una strategia comune

Por, c’è una strategia comune

por

L’incontro operativo

CORIGLIANO Entro il prossimo mese di dicembre le amministrazione di Corigliano e Rossano dovranno presentare alla regione Calabria una proposta strategica per poter accedere ai 19 milioni di euro stabiliti nei loro confronti dai fondi Por 2014 – 2020. E’ questo il dato più importante emerso mercoledì scorso presso il castello ducale nel corso di un incontro operativo, al quale erano presenti i due sindaci con le rispettive giunte, il presidente del consiglio comunale di Rossano, Rosellina Madeo, dirigenti e staff tecnici dei due enti comunali, per il dipartimento regionale programmazione, Paolo Praticò, Dirigente del dipartimento regionale politiche comunitarie e Responsabile dell’Autorità di gestione, il Dirigente regionale Tommaso Loiero, Concetta Rau e Giuseppe Morelli dell’assistenza tecnica, Giovanni Soda Direttore del Nucleo di valutazione e Ivonne Spadafora, Capostruttura del dipartimento e responsabile comunicazione del Por. La proposta dovrà tendere a rafforzare e migliorare il livello e la qualità dei servizi pubblici urbani attraverso azioni ed interventi sul risparmio energetico e sulle fonti rinnovabili; contrastare il disagio e la povertà espandendo e migliorando i
servizi sociali in aree marginali o per fasce fragili di cittadinanza; potenziare filiere produttive e di servizi anche attraverso l’insediamento di nuove imprese. “Corigliano e Rossano – si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa del comune ausonico – rientrano tra i contesti urbani interessati dalla strategia come centri urbani di dimensione inferiore; contesti che esercitano, cioè, la loro capacità attrattiva in ambiti territoriali provinciali. Dalla competitività dei sistemi produttivi all’efficienza energetica, dall’inclusione sociale all’istruzione e formazione. Sono, questi, gli assi prioritari contemplati dagli Investimenti Territoriali Integrati (Iti) che complessivamente ammontano a 85 milioni di euro. Gli step per arrivare alla strategia. Le città saranno chiamate a presentare una proposta sotto forma di documento. Saranno attivati, a questo scopo, tavoli tematici e di partenariato. La strategia, infine, sarà valutata dall’Autorità di Gestione che approverà il quadro finanziario di dettaglio dell’Iti per ciascuna area urbana. Sarà, quindi, stipulato un accordo di Programma per l’attuazione delle operazioni selezionate. A quello di oggi – così termina la nota stampa – e per arrivare preparati alla scadenza di dicembre, seguiranno altri incontri”.
(fonte: La Provincia di Cosenza)

Commenti