Home / Breaking News / Polizia locale di Villapiana sanziona, i commercianti protestano

Polizia locale di Villapiana sanziona, i commercianti protestano

polizia localeProblema parcheggi: la Polizia locale sanziona 15 auto posteggiate sui marciapiedi del Lungomare del Lido. Ma ha finito per sollevare la protesta di un operatore turistico. Che, sentendosi danneggiato, ha accusato gli amministratori in carica «di scoraggiare – ha scritto questo operatore turistico – i turisti. Che, anche in questo periodo, raggiungono Villapiana per divertirsi e per trascorrere una serata sul nostro territorio». Alle accuse mosse sul web all’esecutivo in carica ha risposto “con forza e con sdegno” il sindaco Paolo Montalti. «Siamo meravigliati e stupiti dinnanzi alle dichiarazioni di questo operatore turistico. Il quale, invece di invitare i gentili clienti a sostare nelle apposite aree di parcheggio situate e pochi metri dal suo locale, accusa addirittura l’amministrazione comunale per aver multato circa quindici autovetture parcheggiate selvaggiamente sul marciapiedi del nostro Lungomare».

POLIZIA LOCALE, SINDACO MONTALTI ESTEREFATTO DAI COMPORTAMENTI DEI CITTADINI

Quello dei parcheggi, in particolare a Villapiana Lido-114, è un argomento abbastanza spinoso. Che si trascina ormai da qualche anno. Precisamente da quando l’esecutivo guidato dal sindaco Paolo Montalti ha trasformato un pezzo di pineta adiacente alla spiaggia in un’area di sosta dotata di parchimetri. Una soluzione, questa, che si è rivelata indigesta per gli automobilisti. Che di solito vi parcheggiavano in modo gratuito. Cosa che deve aver scoraggiato i 15 automobilisti che, per evitare di pagare il ticket, hanno pensato bene di parcheggiare l’auto sul marciapiedi incorrendo nella sanzione. «Siamo esterefatti da certi comportamenti. Quasi attoniti – ha commentato l’avv. Montalti – dinnanzi alla cecità di chi preferisce la via più semplice. Accusando il comune e la Polizia Municipale per aver fatto rispettare un regolamento sacrosanto”.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti