Home / Attualità / Polizia di Stato, si celebra il 166° anno dalla fondazione

Polizia di Stato, si celebra il 166° anno dalla fondazione

polizia di statoRicorre oggi, 10 aprile, il 166° anniversario dalla fondazione del corpo della Polizia di Stato. E per il terzo anno consecutivo sarà il centro storico di Cosenza a ospitare la celebrazione. Alla presenza del Questore della Provincia di Cosenza dott. Giancarlo Conticchio, del Prefetto della Provincia di Cosenza dott. Gianfranco Tomao e delle più alte cariche istituzionali. L’intento è quello di condividere le celebrazioni con i cittadini; ai quali è rivolto l’operato quotidiano delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, guidati dal claim #EssercisempreDurante la cerimonia verranno consegnate le onorificenze e le ricompense ai poliziotti che hanno portato a termine importanti attività operative; nonché a Cittadini, Associazioni ed Enti che si sono particolarmente distinti per meriti civili.

In platea saranno presenti, fra gli altri, una rappresentanza di Funzionari della Questura di Cosenza; che sono chiamati giornalmente a garantire la salvaguardia delle Istituzioni democratiche e il sereno e ordinato svolgimento della convivenza civile per l’esercizio delle libertà costituzionali e dei diritti dei cittadini. E ancora una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato che quest’anno festeggia i cinquant’anni dalla sua costituzione.

POLIZIA DI STATO, MEDAGLIA AL MERITO ALLA BANDIERA

Il Presidente della Repubblica ha concesso, quest’anno, la medaglia d’oro al merito civile alla bandiera della Polizia di Stato per l’operato della Polizia Scientifica; che con costante impegno ed altissima professionalità, ha svolto i servizi tecnico-scientifici legati alla tutela dell’ordine pubblico e al contrasto della minaccia terroristica; assicurando standard di sicurezza sempre più efficienti a tutela dei principi di libertà che ispirano la nostra democrazia. Nonché, le attività specifiche connesse al fenomeno migratorio e all’effettuazione dei sopralluoghi per la ricerca di prove, per l’individuazione dei colpevoli e per il contrasto al crimine.

L’evento verrà concluso con le esibizioni del cantautore Daniele Moraca, di Giambarella Pierpaolo, di Letizia Pagano, del duo acustico di chitarre “Carella Curcio duo”, della cantautrice Scarpino Simona, di Maria Catanzariti, del quartetto di sassofoni “Pino Sax” diretto da Pascal Ferraro e composto da Mirko Catavero, Erica Molinaro, Elvira Pepe e Paola Iazzolino e dei tenori Andrea e Stefano Tanzillo.

Commenta

commenti