Home / Amministrative 2019 / Politica e sindacati uniti nella solidarietà per Flavio Stasi

Politica e sindacati uniti nella solidarietà per Flavio Stasi

flavio stasiArrivano gli attestati di solidarietà nei confronti del candidato a Sindaco Flavio Stasi, dopo il deprecabile taglio delle gomme di due autovetture a lui riconducibili. I primi a fare sentire la loro vicinanza al giovane politico cittadino è il Partito Democratico di Corigliano Rossano: «Esprimiamo la nostra piena solidarietà al candidato a sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi per il vile atto intimidatorio subito. Il Partito Democratico, continua la nota, da sempre contro tutte le mafie, condanna fortemente un gesto tanto vile quanto offensivo per tutti i cittadini della nostra comunità. Un gesto volgare e vigliacco che non colpisce solo il candidato Flavio Stasi ma l’intera Città di Corigliano Rossano, soprattutto in questo momento in cui si sta per decidere, democraticamente e in un clima costruttivo, l’Amministrazione che governerà questo nostro territorio per i prossimi anni».

A seguire sono arrivate anche le dichiarazioni del consigliare regionale Domenico Bevacqua: «È con estrema costernazione che apprendo del grave atto intimidatorio subito dall’amico Flavio Stasi, candidato a sindaco di Corigliano-Rossano. Le gomme squarciate dell’autovettura sua e di quella del papà, rappresentano un segno di barbarie che va respinto con fermezza, uno sfregio rispetto a quel limpido impegno democratico che Flavio porta avanti da tempo in un territorio difficile e desideroso di riscatto e di normalità».

Infine, la nota della CGIL e del segretario generale Pollino Sibaritide Tirreno Giuseppe Guido: «La Cgil Pollino Sibaritide Tirreno esprime solidarietà e vicinanza al candidato per il vile atto intimidatorio subito. Il segnale è talmente grave da costringere l’intera comunità territoriale a non poterlo sottovalutare. È l’ennesimo chiaro attacco ai fondamentali valori della democrazia e della partecipazione. È la marcata ed inconfondibile impronta del losco agire della criminalità organizzata. Nessuno può pensare di minare il libero confronto democratico, che deve contraddistinguere ogni campagna elettorale, soprattutto quella della città di Corigliano Rossano essendo fulcro di una nuova grande realtà. Per questo motivo, auspichiamo che gli organi inquirenti individuino e consegnino presto i responsabili dell’inqualificabile gesto assicurandoli in tempi brevissimi alla giustizia».


Commenta

commenti