Home / Breaking News / Polisportiva Scherma Corigliano: ottima prova per 6 giovani atleti, alla 1°prova nazionale di fioretto tenutasi a Treviso

Polisportiva Scherma Corigliano: ottima prova per 6 giovani atleti, alla 1°prova nazionale di fioretto tenutasi a Treviso

CORIGLIANO ROSSANO. Quella della scherma in Italia è una storia che si perde nel tempo. Sin dagli antichi Romani, fino ad arrivare al XV secolo, quando le scuole di scherma raggiunsero la maggiore notorietà. La disciplina, che prevede concentrazione e tattica, porterà gli atleti italiani ad indossare medaglie su medaglie nei vari agoni olimpici. Ma prima di solcare le iridate pedane olimpiche mondiali, la strada fatta di colpi e fendenti è lunga. Lo sanno benissimo i nostri giovanissimi atleti della Polisportiva Scherma Corigliano, che in 6 hanno partecipato nei giorni  14, 15, 16 dicembre scorsi, alla  1° Prova Nazionale Fioretto,tenutasi a Treviso: il Grand Prix “Kinder +sport”. La tre giorni ha visto sulle sue pedane 958 atleti under 14 che da qui inizieranno il percorso che porterà alla finale nazionale che si terrà a Riccione, dopo altre tappe.  La società ionica (Polisportiva Scherma Corigliano) ha fatto scendere in gara gli atleti Emanuele Malavolta e Francesco Perri esordienti in gara nazionale. I 3 giovanissimi Alessandro Madeo, Manuel Campana, Emanuele Cerbella, reduci da un triplete nella precedente competizione interregionale della zona sud svolta a Maida e la giovanissima Francesca Aversente. Risultati comunque positivi per tutti i nostri ragazzi, che nelle loro varie categorie hanno inanellato posti lusinghieri nelle classifiche, in particolar modo la gara di esordio di Manuel Campana e di Alessandro Madeo, che finisce nella top 20 e confermandosi primo tra gli atleti del sud Italia. Essere nel top delle classifiche rappresenta un traguardo importante per la società calabrese e per l’intero territorio. Sognare si può ed anche in grande per i giovani schermidori, che nel fioretto, una delle specialità in cui l’Italia si è distinta per gli enormi successi, lasceranno di sicuro il segno, è proprio il caso di dirlo. Prossima gara, l’interregionale che si terrà a Catania dove i sei atleti dovranno difendere l’imbattibilità nel Sud che dura ormai da due anni.


 

 

Commenta

commenti