Home / Attualità / Piragineti, i genitori: siamo stanchi, ora basta

Piragineti, i genitori: siamo stanchi, ora basta

piragineti“Basta, così non si può più andare avanti. Siamo stanchi”. La misura è ormai colma per i genitori degli alunni frequentanti il plesso scolastico Piragineti. Che, al rientro dalle vacanze natalizie, hanno ripreso le attività scolastiche in aule gelide. Causa il malfunzionamento della caldaia e, di conseguenza, dell’impianto di riscaldamento. Una vicenda oggetto di polemiche e ampie discussioni su media e social network. E che per i genitoti ha rappresentato la proverbiale “goccia che ha fatto traboccare il vaso. Siamo stanchi di vedere irrisolti tante piccole e grandi carenze. Sempre e puntualmente segnalate verbalmente nel corso degli anni. Sia alla Dirigenza Scolastica che agli Uffici comunali preposti.

PIRAGINETI, LA CALDAIA HA “SOLO” 46 ANNI

I mancati interventi manutentivi consequenziali hanno solo prodotto, nel corso degli anni, provvedimenti della Dirigenza Scolastica di interdizione agli alunni dell’uso di alcuni locali (Auditorium, Palestra, Campetto di calcio e altri). La quale si è sempre giustificata nel comunicarci di aver provveduto alle segnalazioni di interventi necessari agli organi competenti. Così, anche per il nostro plesso scolastico, si è assistito al solito giochetto “dello scarica barile”. Tanto di moda in quest’ultimi decenni e tanto odioso. Che poi quale affidabilità ed efficienza energetica può ancora garantire una caldaia che ha “solo” 46 anni di esercizio? Risultato?  Aule fredde e tutti a casa.

PIRAGINETI, SI COMINCI A RISPARMIARE SUGLI IMMOBILI COMUNALI

Alla faccia dell’istruzione garantita dalla nostra Costituzione. Si parla anche di risparmio? Si cominci a risparmiare dagli immobili ove sono allocati gli uffici comunali. Lì, la temperatura interna è ben superiore a quella che, costantemente, si registra nelle aule scolastiche a Piragineti. Sebbene, attenzione, la legge vi impone una temperatura costante non inferiore ai 20°. Per i nostri figli un miraggio). Ancora, l’interdizione dell’Auditorum, dapprima, semplicemente, perché abbisognevole di manutenzione del manto di copertura. E ora, invece, anche dell’inevitabile degrado dell’intonaco. Che ha prodotto solo il risultato di privare i nostri figli, da oltre un quindicennio, di un locale ampio. Già attrezzato per eventuali convegni, recite, teatro ed altro. Con riduzione dell’offerta formativa scolastica tanto sbandierata dal Ministero della P.I.

PIRAGINETI, INTERDETTI PALESTRA E CAMPETTO DI CALCIO

Così come, la recente interdizione della palestra, per il solo fatto di essere stata lasciata preda dell’incuria ha solo prodotto il risultato di privare i nostri ragazzi e, perché no, l’intera comunità, di uno spazio idoneo per le attività ginniche. Ancora peggio la recentissima, quanto inspiegabile, interdizione dell’unico campetto di calcio presente a Piragineti. Che, sin dalla sua realizzazione, è stato sempre fatto utilizzare agli alunni. Perché già previsto nell’atto di concessione stipulato 4 anni fa tra il Comune di Rossano, proprietario dello stesso campetto, e l’Associazione Socio-Culturale “Pathirion”. Che, da sempre e con grossi sacrifici, ne ha curato e garantito, a spese degli associati, la manutenzione, la fornitura dell’energia elettrica, la copertura assicurativa e quant’altro necessario.

PIRAGINETI, NON CERCHIAMO COLPEVOLI MA RISPOSTE

Cosa pensare poi, della mancata eliminazione delle barriere architettoniche? Della condizione dei cornicioni esterni degli immobili? Della mancanza di semplici zanzariere agli infissi, anche al fine di evitare lo spiacevole ingresso a ratti, rettili ed animali di ogni genere? Della mancata copertura e/o tettoia di alcuni spazi esterni? Della mancanza di semplici “sfiati” nei servizi igienici al fine di evitare costanti odori sgradevoli? Di tutto ciò noi non cerchiamo “colpevoli” (anche perché, ai più, già noti), ma semplicemente delle risposte attuali, concrete e programmatorie. Senza pretendere l’uso della “bacchetta magica”. Che, purtroppo, non ce l’ha nessuno.  Bacchetta magica che non ha, certamente, neanche l’attuale amministrazione.

PIRAGINETI, ATTUALE AMMINISTRAZIONE SUBITO SENSIBILE
piragineti

Il Sindaco di Rossano Stefano Mascaro

All’attuale governo cittadino va il merito, però, di aver manifestato sin da subito il suo interesse. Affinché si attivino, al più presto, tutte le procedure tecnico/amministrative per la concreta eliminazione di tutte le anomalie emerse durante il sopralluogo congiunto di oggi, 20 gennaio.  Del suddetto interesse manifestato, siamo a ringraziare con tutto il bene possibile, il Sindaco Dr. Stefano Mascaro, il Vice-Sindaco Avv. Aldo Zagarese, l’Ass. alla Pubblica Istruzione Avv. Angela Stella, il Dirigente ai Lavori Pubblici Ing. Vincenzo Di Salvo, il Dirigente Ufficio Gestione Patrimonio Ing. Nilo Domanico, la ditta Pantermica nonché la Dirigente dell’Istituto comprensivo “A. Amarelli” Dr.ssa Tiziana Cerbino.

Ringraziamo, altresì, i Consiglieri d’opposizione Dr. Prof. Tonino Caracciolo, Avv. Marinella Grillo e Dr.ssa Maria Granieri per la vicinanza ed il gradito supporto morale. Nonché l’Associazione Socio-Culturale “Pathirion” per la manifesta disponibilità a contribuire alla risoluzione delle problematiche evidenziate.

Commenta

commenti