Home / Attualità / Pina Amarelli protagonista a Madrid alla Settimana Internazionale della Donna

Pina Amarelli protagonista a Madrid alla Settimana Internazionale della Donna

pina amarelliPina Amarelli immagine del brand storico Liquirizia Amarelli di Rossano è stata protagonista nei giorni scorsi a Madrid della SEMANA INTERNACIONAL DE LA MUJER. La Settimana Internazionale della Donna si è conclusa giovedì 9 marzo scorso. Pina Amarelli attraverso di essa l’immagine ed il brand prestigioso della Fabbrica e del Museo Storico della Liquirizia di ROSSANO, rappresentano insieme il simbolo dell’imprenditorialità. Che sa guardare al futuro valorizzando il passato e che può considerarsi, oltre l’essere uomo o donna, esempio di quella italianità. Che tanto successo continua a riscuotere nel mondo. È stato, questo, il messaggio contenuto nell’intervento dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano SANNINO. Intervenendo nel corso della SEMANA INTERNACIONAL DE LA MUJER conclusasi giovedì 9 marzo a MADRID. Evento al quale ha partecipato anche l’imprenditrice, nella sua qualità di membro del consiglio d’amministrazione de IL SOLE 24 ORE.

 pina amarelliPINA AMARELLI: LA DONNA NELLA GOVERNANCE DELLE AZIENDE

Protagoniste dell’evento sono state le donne impegnate nella giustizia, nella politica. Nell’imprenditoria e nella comunicazione. Pina Amarelli, in particolare, ha partecipato ad una tavola rotonda sul ruolo della donna nella governance delle aziende. Con particolare riferimento alla legge che in Italia norma le quote di genere nelle società quotate e partecipate. L’autorevole curriculum dell’imprenditrice, ricco di esperienze che vanno dalla secolare azienda familiare di liquirizia. Pura più famosa al mondo nella Città del Codex al CdA del sesto gruppo bancario italiano. Un curriculum  indicato come esempio di realizzazione al femminile. Particolare interesse ha suscitato la sua presenza nel CdA del più importante quotidiano economico italiano, IL SOLE 24ORE, argomento sul quale la AMARELLI è stata destinataria di numerose interviste al termine del convegno.

Commenta

commenti