Home / Breaking News / Perla di Sifonetti, finale play off girone A alla Rossanese

Perla di Sifonetti, finale play off girone A alla Rossanese

di SERAFINO CARUSO

Giuseppe Sifonetti ha appena segnato il gol della vittoria

Con un gran goal di capitan Giuseppe Sifonetti la Rossanese ha vinto la finale play off del girone A di Prima categoria. In uno “Stefano Rizzo” colmo di tifosi oggi a Rossano si è assistito a un bel derby tra il Città di Rossano e la Rossanese. Si è ritornati quasi a respirare quel clima che per anni ha visto la Rossanese protagonista nelle categorie superiori. La partita è stata molto equilibrata, un tantino nervosa solo nella ripresa, con due espulsioni decretate dall’ottimo direttore di gara verso due giocatori entrambi in panchina in quel momento. Ma, tutto sommato, è stato un derby molto corretto sia in campo che fuori.

SIFONETTI CUOR DI LEONE

Tanti bravi giocatori da una parte e dall’altra. Catalano, Lavia, Ferrentino, Maglione, Basile, Apicella, Scalise, Librandi e altri nel Città di Rossano. Mentre nella Rossanese oltre a Sestito in panchina, anche il capocannoniere del campionato De Giacomo, Brillante, Rizzo e il sempreverde Giuseppe Sifonetti. Trentacinque anni e non sentirli. Sulla fascia, in mezzo al campo, Sifonetti ha dimostrato, ancora una volta, di essere sempre un punto di riferimento per ogni squadra dove gioca. Quando nel primo tempo ha preso il pallone sulla fascia destra e si è accentrato verso il limite dell’area, si è capito cosa voleva fare. E cosa poi alla fine ha fatto. Pallone sul sinistro e siluro nel sette alla sinistra del portiere. Un gol bellissimo, degno della storia calcistica dello stesso attaccante e di Rossano. Pubblico in estasi per un goal di assoluta pregevole bellezza. Tutti in piedi ad applaudire il campione rossoblu.

IL CUORE OLTRE L’OSTACOLO NON E’ SERVITO AL CITTA’ DI ROSSANO

Nella ripresa mister Triolo, grazie al vantaggio, ha poi tolto Sifonetti e Brillante, rinfoltendo centrocampo e difesa. Da parte sua mister Pacino (che i due derby di campionato li aveva vinti entrambi) ha cercato di accerchiare la difesa avversaria, ma il Città di Rossano, nonostante il grande cuore messo in campo, è andato vicino al gol solo con un calcio di punizione di Maglione. Era necessario qualcosa in più. ma la squadra di Pacino, a cui andavano bene due risultati su tre, ovvero sia il pareggio che la vittoria ovviamente, è sembrata essere scarica soprattutto lì davanti. Resta il rammarico per un campionato “preso” forse troppo tardi. Catalano e compagni hanno pagato a caro prezzo lo scotto di un inizio di campionato difficile. Un plauso, comunque, alla dirigenza per aver messo su una squadra molto forte e soprattutto per aver ben figurato nel campionato juniores.

ADESSO LA SEMIFINALE CON IL SAN LUCIDO

La Rossanese del Presidente Abbruzzese adesso ha altre due gare per la Promozione. La prossima si giocherà domenica 21 maggio. Contro il San Lucido, vincente dei play off del girone B. gara unica in campo neutro. Probabilmente a Rende o Montalto. La finalissima, poi, sarà contro la vincente del confronto tra le squadre dei gironi C e D. Insomma, il cammino è ancora lungo. Ma per il momento la Rossanese si gode questo pomeriggio indimenticabile di sport. Da cui traiamo tutti una lezione: che nel calcio, come nella vita, non si è mai troppo “adulti” per poter dire la propria da protagonisti. Viva il calcio, viva lo sport. E complimenti sia alla Rossanese che al Città di Rossano per il bell’esempio di sport che hanno offerto non solo oggi, ma durante tutto il campionato.

Commenti
Inline
Inline