Home / Breaking News / Pd Rossano: sulla scuola, “svolta buona” del nuovo governo

Pd Rossano: sulla scuola, “svolta buona” del nuovo governo

pdIl piano di edilizia scolastica, fortemente voluto dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, fin dal suo discorso di fiducia alle Camere del 24 febbraio 2014, prende il via. Un piano, composto da tre principali filoni, che coinvolgerà complessivamente 20.845 edifici scolastici per investimenti pari a 1.094.000.000 di euro. Quattro milioni di studenti e una scuola italiana su due sono protagonisti di questo primo progetto, che porta nell’arco del biennio 2014-2015 ad avere scuole più belle, più sicure e più nuove. Il procedimento è  iniziato con il  Consiglio dei Ministri  n. 612 marzo 2014  in cui si sono  discussi i possibili provvedimenti in materia di riforme costituzionali, riduzione del carico fiscale, riforme sul lavoro ed interventi per la ripresa economica del nostro Paese.  Il quattro luglio è stato varato  il Piano per le scuole per effettuare semplici interventi, “dalla tinteggiatura all’efficientamento energetico”, fino a giungere alla la totale demolizione.
I settori di intervento previsti sono:

#scuole nuove: la costruzione di nuovi edifici scolastici o di rilevanti manutenzioni, grazie allo sblocco del patto di Stabilità per 404 cantieri in corso o immediatamente cantierabili, con progetti dall’importo medio di un milione, per circa244 milioni di Euro
#scuole sicure: la messa in sicurezza ed agibilità degli edifici scolastici esistenti, grazie ai 400 milioni di Euro reperiti riprogrammando Fondi di Sviluppo e Coesione
#scuole belle: interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici scolastici esistenti grazie ai 110 milioni che saranno abbinati a 40 milioni in capo al MIUR e ulteriori 300 milioni sono in attesa di essere sbloccati nel 2015, per un totale di 450 milioni di Euro.

Anche Rossano e Corigliano riceveranno i finanziamenti promessi:  Rossano  scuole belle euro 1.343.639,40 e scuole sicure 210.000. Corigliano scuole belle euro  1.445.897,93.  I Comuni  per acquisire i relativi finanziamenti dovranno aggiudicare gli appalti entro il 30 ottobre 2014.
Detto fatto ora ai sindaci il compito di rendere operativo il piano.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*