Home / Ambiente / A “passeggio” nel parco nazionale del Pollino in motocross: sanzionato un centauro

A “passeggio” nel parco nazionale del Pollino in motocross: sanzionato un centauro

L’uomo di Villapiana fermato a Terranova del Pollino era a bordo di una moto priva di targa e immatricolazione

Nell’ambito di una attività di controllo e perlustrazione delle aree boschive del Parco Nazionale del Pollino i Carabinieri della Stazione Parco di Terranova del Pollino hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro una Suzuky 450, motocicletta da Motocross, priva di targa e immatricolazione.

I militari sono riusciti a bloccare il centauro, un uomo di Villapiana (cs), in località “Serra Scorsillo” del comune di Terranova del Pollino, area questa ricadente in “Zona 1” del Parco Nazionale del Pollino, mentre in sella alla sua moto dopo aver fatto fuoristrada, si stava allontanando incurante dell’arrivo dei Carabinieri Forestale.

La moto è stata posta sotto sequestro ed al centauro sono state combinate le sanzioni amministrative previste per essere sprovvisto di targa, immatricolazione e polizza assicurativa oltre al documento di guida.

Tale attività viene svolta nel Parco del Pollino in sella a moto da enduro o motocross, molte prive di targa, fuori dai tracciati viari, risultando così di disturbo alla fauna e all’ambiente ed in alcuni casi provoca addirittura, come accertato dai militari, l’apertura di nuove piste che modificano così lo stato dei luoghi. Per tale motivo su tutto il territorio calabro-lucano del Parco si è incentivato anche il controllo di centauri che non rispettano il codice della strada e la normativa che vige all’interno dell’area protetta.


Commenta

commenti