Home / Attualità / Parco Archeologico Sibari: parte da giovedì 13 luglio il progetto ArcheoMusica

Parco Archeologico Sibari: parte da giovedì 13 luglio il progetto ArcheoMusica

 

Parco Archeologico Sibari. Portare eventi musicali, nei principali siti museali della Calabria. E’ questo l’obiettivo del progetto Archeomusica, che previsto nel Parco Archologico di Sibari, da  giovedì 13 luglio alle ore 21,30, con il concerto di Calabria Evolution 4.0. La manifestazione, organizzata da AMA Calabria si è resa possibile grazie alla disponibilità della Dott.ssa Angela Acordon. Direttore del  Polo Museale della Calabria. E della Dott.ssa Adele Bonofiglio, Direttore del Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide. Il progetto Archeo Musica, realizzato con il sostegno del MiBACT. Della Regione Calabria e con la collaborazione del Comune di Cassano allo Jonio, si pone l’obiettivo di valorizzare il ricco patrimonio archeologico calabrese. Attraverso una capillare promozione che, grazie all’organizzazione di eventi musicali nei principali siti museali della Calabria, stimola il pubblico italiano e straniero a conoscere meglio le ricchezze del nostro territorio.

PARCO ARCHEOLOGICO SIBARI: GLI EVENTI SARANNO TRE

Il progetto ArcheoMusica prevede, nella straordinaria location del Parco Archeologico di Sibari, l’organizzazione di tre eventi. Che avranno luogo rispettivamente il 13 luglio. 28 luglio con l’orchestra Tzigana di Budapest. 13 agosto con lo spettacolo di teatro e musica. Che vedrà protagonista la grande Mariangela D’Abbraccio. In una performance dedicata ai grandi autori napoletani da Edoardo De Filippo a Pino Daniele. A inaugurare la serie di eventi il progetto Calabria Evolutions. Che vede riuniti circa 100 giovani musicisti provenienti da 10 complessi da tutta la Regione. Coordinati dal Maestro Maurizio Managò. Il programma della serata, che sarà diretto dai migliori allievi del corso di direzione organizzato con i fondi del progetto SIAE SILLUMINA.

Prevede l’interpretazione di Calabria Evolutions di André Waignein. Marchesina di Giovanni Orsomando. Air for Alto Sax di Lorenzo Pusceddu. Morricone’s Melody di Ennio Morricone. Marcia Militare di Piotr Ilic Tchaikovsky. Kepler 452b di Antonio Rossi. Oblivion di Astor Piazzolla. Romance for Alto Sax di Leo Capezzuto. Scenes of Russia di Elliot Del Borgo. Canticum di James Curnow. Air Nostalgique di Ted Huggens. Libertango di Astor Piazzolla.

PARCO ARCHEOLOGICO SIBARI: IL SASSOFONISTA MICHEL SUPERA

Ad arricchire la serata, grazie ad una preziosa partnership con la Buffet& Crampon di Parigi, il sassofonista di fama mondiale Michel Supéra. Che in qualità di ospite si esibirà come solista con l’orchestra di Calabria Evolution. Terminati gli studi presso il Conservatorio Nazionale di Parigi dove ha vinto i primi premi in sassofono, Michel Supéra ha iniziato una brillante carriera concertistica che lo ha portato a suonare con prestigiose orchestre. L’Orchestra della Belgian Radio Television, Orchestra Nazionale di Lille. Orchestra della Camera di Brasilia, Orchestra di Colonna, Orchestra Douai, Royal Band of the Guides of Belgium.

Orchestra dell’aviazione del Portogallo, Orchestra della Marina Militare di Finlandia, Guardiani Musicali della Pace di Parigi, Orchestra Stringata della Guardia Repubblicana, Orchestra Sinfonica Budapest, Orchestra Sinfonica Oldenburg. Alle significative collaborazione nella cameristica con importanti solisti unisce l’attività didattica in tutto il mondo.

 

Commenta

commenti