Home / Attualità / Parcheggi per disabili l’ Associazione Basta Vittime scrive ai comuni

Parcheggi per disabili l’ Associazione Basta Vittime scrive ai comuni

Parcheggi per disabiliLa Calabria e la continua lotta contro l’occupazione abusiva dei parcheggi per disabili. Una nuova denuncia arriva dall’ associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Quest’ultima ha scritto alle polizie municipali di Crosia, Cariati, Rossano e Corigliano Calabro in relazione al fenomeno. Che diventa ancora più accentuato nel periodo estivo e nelle feste comandate quando risulta difficile trovare parcheggio. L’Associazione ha ricevuto e continua a ricevere foto e video da parte di disabili, che vivono in questi comuni. Ci segnalano puntualmente l’occupazione dei parcheggi a loro riservati da parte di autovetture non abilitate. Avviene ovunque; davanti ai supermercati, le banche, gli uffici pubblici, ecc. Questa occupazione illecita provoca disagi non indifferenti per chi è affetto da disabilità motorie. Non può essere più tollerato.

«Abbiamo inoltrato una richiesta – dichiara Fabio Pugliese presidente dell’Associazione – rivolta alle polizie municipali di Crosia, Cariati, Rossano e Corigliano Calabro. In essa chiediamo controlli e sanzioni; affinché questo fenomeno sia definitivamente affrontato e risolto. Questa è la prima volta che l’Associazione affronta un problema che non è strettamente legato alla S.S.106; ma è il buon senso che ci ha spinti a raccogliere la protesta di molti disabili che vivono quotidianamente disagi non indifferenti».

PUGLIESE: SUI PARCHEGGI PER DISABILI SI PRENDERANNO IMMEDIATI PROVVEDIMENTI

«Sono certo – continua Pugliese – che già da subito partiranno controlli puntuali da parte delle Polizie Municipali al fine di ripristinare la legalità ed il diritto dei cittadini disabili di poter usufruire delle aree di sosta a loro riservati per legge. Ovviamente se ciò non accadrà e continueremo a ricevere foto e video che dimostrano il persistere di questa situazione provvederemo diversamente ma sono convito che tutto ciò non accadrà e che sarà finalmente ripristinata la legge a tutela dei cittadini disabili che hanno diritto alla loro area di sosta».


Commenta

commenti