Home / Breaking News / Papasso: il Porto Canale degli Stombi deve essere finanziato

Papasso: il Porto Canale degli Stombi deve essere finanziato

papasso

Papasso

“I commissari rivedano la propria posizione in merito alla pratica sul Porto Canale degli Stombi. La motivazione fatta ai fini di esclusione – e cioè che “nel Piano Regionale dei Trasporti il complesso dei Laghi di Sibari è censito come “Marina privato” e, quindi, non è ricompreso tra le infrastrutture portuali di rilevanza economica regionale ed interregionale” – non può ritenersi valida”. A dichiararlo è il sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso. Che si è recato questa mattina, 26 giugno, presso la Cittadella Regionale di Catanzaro. Per essere audito dalla Commissione che sta vagliando le proposte progettuali inerenti gli interventi infrastrutturali nei porti di rilievo regionale ed interregionale.

“Come si ricorderà, è storia recente, l’esclusione della proposta avanzata dal comune di Cassano. Finalizzata a ottenere un finanziamento di 5.000.000,00 di euro necessari per realizzare i lavori di modifica all’imboccatura del canale degli Stombi ai Laghi di Sibari. La pratica, lo ricordiamo, era stata valutata positivamente per la caratura della documentazione presentata. Ma ciò non era servito per accedere alla fase successiva dell’ammissione a valutazione. Il Canale degli Stombi rappresenta la strada di accesso da e per il mare al complesso nautico dei Laghi di Sibar. E’ un importante porto canale pubblico. Di estrema importanza per lo sviluppo turistico dell’intero territorio.

PAPASSO: VENGANO INTERESSATI ANCHE OLIVERIO E L’ASSESSORE AL SISTEMA DELLA LOGISTICA 

Il complesso Turistico dei Laghi di Sibari è tra i più rilevanti di tutto il bacino del Mediterraneo. E il suo porto turistico per ampiezza (5 darsene, profonde 3 metri per complessivi 430.000 mq e 9 chilometri di banchine con 2800 posti barca da 3 a 18 metri già disponibili, suscettibili di un aumento di altri 1200 per un totale di 4000 posti barca) e posizione (al centro del Mediterraneo) riveste un’importanza primaria. Per il rilancio turistico non solo della Sibaritide, ma dell’intera Calabria. Pertanto, il Canale degli Stombi è da sempre considerato, anche dalla stessa Regione Calabria, un porto turistico di rilievo fondamentale.

L’ammissione alla graduatoria di finanziamento rappresenterebbe la strada utile per la soluzione definitiva all’annosa problematica dell’insabbiamento del canale  stesso. Che provoca preoccupazione e pericolo per la sicurezza della navigazione da e per i Laghi di Sibari. Nonché per l’incolumità delle aree adiacenti, Museo Archeologico della Sibaritide compreso. Soggette spesso ad allagamenti. Non in ultimo, con la risoluzione definitiva del problema si porterebbe risparmio di notevoli risorse. Che si potrebbero destinare ad altro. Considerato il consistente impegno economico che la Regione Calabria ha sostenuto, nel corso degli anni, per gli interventi.

Chiedo quindi alla Commissione di valutazione di riportare a verbale una mia dichiarazione. Dalla quale viene rimarcato che il porto canale degli Stombi è di proprietà della Regione Calabria. E non può essere sottovalutato il fatto che le risorse spese dalla stessa, durante gli anni, per gli interventi che lo hanno interessato si sono rivelati inefficienti per giungere ad una soluzione definitiva della problematica. Inoltre, chiedo che vengano interessati della questione anche il Governatore della Regione Calabria e l’assessore delegato al Sistema della logistica e sistema portuale regionale. Io da parte mia continuerò a battermi. Affinché venga riconosciuta la giusta importanza alla questione dello Stombi. E invito i rappresentanti della Commissione di valutazione a volersi recare in loco per rendersi conto personalmente”.

Commenta

commenti