Home / Attualità / Crosia: I lucani Renanera sul palco de ‘ A Remurata

Crosia: I lucani Renanera sul palco de ‘ A Remurata

a remurata Saranno i ritmi meridionali dei Renanera a chiudere la notte di musica, enogastronomia e spettacoli, nel borgo di Crosia, dell’undicesima edizione de ‘ A Remurata, promossa dall’Amministrazione Comunale. Assessorato al Turismo con la direzione artistica di Zoropa Produzioni, in programma domani (Venerdì 18 Agosto). La celebre band folk pop lucana, finalista del premio Mia Martina 2016, si esibirà in Piazza del Popolo. Ma ogni via e piazza del borgo traentino, a partire dalle Ore 21, sarà animata da spettacoli, intrattenimento e arte legate dal filo conduttore della cucina e dell’enogastronomia tipica.

Ben 13 punti spettacolo cingeranno il perimetro della cittadina sul Trionto. Tutti caratterizzati da un tema musicale e artistico e “presidiati” da stand e banchetti dove massaie e associazioni prepareranno sul momento prelibati manicaretti caratteristici del territorio ionico e della Sila Greca, accompagnati dal buon vino autoctono.

 CROSIA, I LUCANI RENANERA

A partire dalle Ore 21, su Piazzetta Roma, il circo da strada con i Tiremmolla: teatro, danza aerea e musica con gli artisti Skanderbeg e Mingrone. Su Largo San Michele, nel frattempo, ci sarà uno spazio dedicato agli amanti della Black Music con gli LL Blues Band mentre sul Largo delle Case Scioddate la Banda Passante feat. Maddalena Gentile. In Via Veneto, tra gli spazi clou della manifestazione, invece, serata animata dal Divino Club che proporrà la musica della tradizione popolare calabrese e traentina tra le botti di vino, pronte da spillare. Su Via Roma, i Take5, musica bossa-rock-jazz-pop e dintorni e ancora su Via Veneto il burattini della tradizione del piccolo teatro Il Sanno nello Stagno che proporrà lo spettacolo “Jogale e il Vento”.

In località Annunziata, invece, sarà allestito un punto cinema che trasmetterà cartoni animati e documentari mentre largo Cozzo sarà dedicato, in una particolare e straordinaria declinazione del concept su cui si incardina la manifestazione, ai ritmi caraibici in compagnia dei sudamericani del Ritmo do Brazil.

SUL PALCO DE ‘A REMURATA

Ancora, lungo le strade del borgo di Crosia si esibiranno, in un concerto scoppiettante e itinerante di musica popolare i Tarantulae mentre i Giganti di Calabria torneranno a raccontare la leggenda di Mata e Grifone, accompagnati dagli artisti di strada della Sbaraonda. – La serata si chiuderà con il concerto, in Piazza del Popolo, dei Renanera. La band lucana, che tra l’altro è stata ospite dello spettacolo televisivo di capodanno 2017 proposto da Rai Uno, proporrà uno spettacolo dove musica e danza si uniscono per dare luce alle storie del Sud in una veste del tutto nuova che mantiene fede ai canoni antichi del folklore non disdegnando, però, strumenti e tecniche della musica moderna. I Renanera, infatti, sono un gruppo di musica world contaminata con sonorità elettroniche. Sonorità etniche e moderne miscelate, voci popolari che si rincorrono tra liriche contadine e ritmi serrati.

Le storie, la cultura e l’anima del Sud in uno spettacolo che è un mix di gioia, sofferenza e voglia di stare insieme per ballare e antare. Momenti di recitazione si alternano alla lirica popolare e all’energia, elemento che caratterizza l’intero spettacolo musicale. Insomma, un concerto tutto da vivere e ballare.

 UNDICESIMA EDIZIONE

“Mangia, divertiti e fai remurata…” con lo slogan che ormai da undici anni accompagna questa festa popolare che celebra le tradizioni e le usanze delle comunità della Valle del Trionto anche quest’anno saranno riproposti numerosi punti ristoro che proporranno piatti particolari e ricercati da quanti, turisti e visitatori, si muovo sui sentieri del gusto. Dalle conserve ai piatti caldi della cultura contadina per finire a tutta quell’offerta di pietanze, ancora sconosciuta, dello street food tutto calabrese. Tutto questo, con un obiettivo, far ritornare a vivere con “remurata” (che dal gergo dialettale significa chiasso, frastuono) uno dei borghi più belli della costa ionica calabrese, situato in un’area storica a confine tra Sibari e Crotone e ai piedi della Sila greca.

Commenta

commenti