Home / Breaking News / Ospedale Spoke di Corigliano Rossano, visita a sorpresa del subcommissario alla sanità

Ospedale Spoke di Corigliano Rossano, visita a sorpresa del subcommissario alla sanità

Thomas Schael, stretto collaboratore del commissario ad acta per la sanità in Calabria Cotticelli, si è presentato a sorpresa prima nei pronto soccorso e poi nelle unità operative dei due poli ospedalieri

ospedale spoke di corigliano rossanoSi è presentato al triage dell’ ospedale spoke di Corigliano Rossano, come se fosse un paziente qualunque. In tarda mattinata è giunto a Corigliano e verso le 16,30 a Rossano. Si è trattato di un vero e proprio blitz – quindi una visita nient’affatto annunciata – quello di Thomas Schael, subcommissario ad acta per la sanità in Calabria e stretto collaboratore del commissario Cotticelli.

Sarà stata l’onda lunga propagatasi dalla visita del ministro alla sanità Grillo, sta di fatto che Schael si è presentato ai triage e con fare tranquillo. Solo in un secondo momento si è presentato, chiedendo agli infermieri di poter far visita al Pronto soccorso, reparto di “frontiera” dei due poli ospedalieri dello spoke Corigliano Rossano.

Dopo aver fatto un giro, Schael ha proseguito il suo viaggio nelle altre unità operative. Non prima però, di aver “registrato” tutte le carenze, soprattutto di personale, dell’ospedale. Medici e paramedici ne hanno approfittato per far presente al manager esperto nella progettazione e gestione di organizzazioni complesse nel settore pubblico e privato, le difficolta con le quali sono costretti a convivere tutti i giorni, in primis la carenza di personale che sta costringendo gli operatori a turni massacranti che inficiano, alla lunga, sulle qualità delle prestazioni.

Thomas Schael, già direttore generale dell’Asp di Crotone, commissario dell’Asp Napoli 2, è poi andato via senza commentare.

LU.LA.


Commenta

commenti