Home / Breaking News / Ore decisive nelle Lampadine. A breve l’ufficializzazione di Turano a candidato a Sindaco

Ore decisive nelle Lampadine. A breve l’ufficializzazione di Turano a candidato a Sindaco

fusione

Entro fine settimana sarà annunciato il candidato che guiderà la coalizione di Alleanza Civica per la Città o, per meglio dire, delle “Lampadine”. Si annunciano novità di sorta? No, se non quella di confermare le indiscrezioni di queste ultime settimane.

Il candidato sindaco delle cosiddette “Lampadine”, salvo imprevisti, capovolgimenti di fronte o ripensamenti dell’ultimissima ora, dovrebbe essere Giuseppe Turano. Si tratta di un giovane ed intraprendente avvocato, nato e pasciuto nel centro urbano di Corigliano, dove è stato anche Consigliere comunale di maggioranza nell’ultima consiliatura targata Geraci. E proprio di Giuseppe Geraci, Turano è stato uomo di fiducia, tant’è che proprio il tre volte primo cittadino ausonico lo aveva indicato come suo successore. Un rapporto, quello tra Turano e Geraci, che ancora resiste ed è forte perché proprio il giovane avvocato, oggi in odore di candidatura a capo dell’Alleanza civica per la Città, fu nei mesi scorsi il simbolo della storica scissione tra Geraci e Dima e tra Geraci e la sua “vecchia guardia”. Insomma, questo giovane avvocato avrebbe dovuto rappresentare per l’ex sindaco di Corigliano l’uomo della svolta. E potrebbe ancora esserlo.

Ma di sponsor politici, Turano ne vanta tanti altri. Uno su tutti, il coordinatore provinciale di Forza Italia, Gianluca Gallo. Un rapporto, quello tra i due, di fiducia, che parte da lontano e che affonda le sue radici sia nell’ambito professionale che, ovviamente, politico. Turano, infatti, è stato l’uomo di punta del Consigliere regionale di Cassano Jonio, all’epoca della vertenza civica contro la chiusura del Tribunale di Rossano ed è, ancora oggi, il portavoce cittadino de La Calabria che vuoi, movimento che è proprio nelle corde politiche di Gallo.

Di riflesso, questa vicinanza strettissima con il coordinatore provinciale di FI, ad oggi, rende Giuseppe Turano invulnerabile nel tourbillon di nomi che potrebbero interessare Forza Italia nella corsa alle comunali di Maggio. Il nome di Turano, infatti, sarebbe anche sponsorizzato da Occhiuto e Santelli; dal gotha, dunque, del partito azzurro in Calabria. Ecco perché nei giorni scorsi, così come era uscito il nome di Guglielmo Converso è subito rientrato. Probabilmente il nome di Turano, sul piatto della bilancia, oggi pesa molto più di qualsiasi altro nome. Pertanto, ad ore, si attende anche quello che vorrà fare la base del partito di Berlusconi a Corigliano-Rossano: andare in coalizione con le Lampadine e con un candidato sindaco che va benissimo a tutte le alte sfere del partito; andare da soli con un proprio candidato sindaco e una propria coalizione (ma poco rappresentativa); oppure – terza ipotesi – andare in coalizione con altri partiti/movimenti ma sottostando a già decisi equilibri.

Stesso discorso per Patto Sociale (che vede dentro l’ex sindaco di Rossano, Giuseppe Caputo): dovranno decidere che fare.

Insomma, le Lampadine – che pare siano pronte con ben 5 liste – hanno gettato la loro esca sicuri di aver creato un blocco sia in Forza Italia che nel Patto Sociale.


 

Commenta

commenti