Home / Attualità / Ok al bando per l’adeguamento sismico del plesso di Via Torino

Ok al bando per l’adeguamento sismico del plesso di Via Torino

Adeguamento sismico del plesso scolastico di Via Torino, pubblicato il bando per l’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria.  – Generatori di calore, interventi in 9 istituti scolastici, saranno sostituite le caldaie nelle scuole Carlo Levi, Roncalli, alla Pio X, a San Domenico, all’asilo nido Maradei, alla Tieri, alla Leonetti, al plesso Toscano e all’istituto di contrada Frassa.

È quanto fa sapere l’assessore all’assetto urbano Tatiana Novello esprimendo soddisfazione con il Sindaco Flavio Stasi per l’avanzamento di due importanti procedure relative ad attività di edilizia scolastica e di efficientamento energetico che interesseranno gli istituti cittadini.

Adeguamento sismico del plesso scolastico di Via Torino. L’edificio dai primi mesi del 2018 è stato interdetto alle attività didattiche. Necessita di essere messo in sicurezza ed adeguato alle vigenti normative antisismiche. Gli studenti sono stati trasferiti in altri plessi cittadini.

La procedura aperta per i servizi di architettura ed ingegneria è relativa alla progettazione esecutiva, alla direzione dei lavori, alla liquidazione e contabilità, al CRE e al coordinamento della sicurezza. È di oltre 50 mila euro l’importo a base d’asta per l’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria. Il termine ultimo per protocollare l’offerta è il Lunedì 21 Ottobre, alle ore 12,30. La documentazione è scaricabile dal sito internet istituzionale www.comune.corigliano-rossano.cs.it.

Progettazione, messa a norma, efficientamento energetico, ristrutturazione, conduzione e manutenzione delle centrali termiche delle scuole di proprietà comunale. I lavori saranno affidati entro il 30 ottobre.

Eliminare i rischi connessi all’utilizzo di generatori non a norma; adeguare gli impianti e i vani tecnici alle normative in materia di antincendio; aumentare il livello di confort all’interno dell’edificio scolastico e razionalizzare i consumi energetici con l’utilizzo di tecnologie efficienti; riduzione dei fabbisogni degli edifici di proprietà comunale; sensibilizzazione all’utilizzo razionale dell’energia, per favorire la riduzione delle emissioni di CO2. – Sono, questi, alcuni degli obiettivi degli interventi che riguarderanno la sostituzione degli attuali generatori ad acqua calda con un generatore ad elevata efficienza, a condensazione, alimentate a gas metano e/o GPL.


 

Commenta

commenti