Home / Breaking News / Odissea 2000, il 2018 inizia con una vittoria

Odissea 2000, il 2018 inizia con una vittoria

odissea 2000Inaugurazione del 2018 col botto per l’ Odissea 2000 che si porta a casa la prima vittoria dell’anno contro il Todis Lido di Ostia per tre a due. Un successo sofferto per i ragazzi di mister Sapinho che hanno dovuto lottare fino all’ultimo secondo di gioco per avere ragione di un avversario tosto, quadrato e pericolosissimo nelle ripartenze. L’Odissea 2000 ha iniziato bene il match, poi, dopo il vantaggio ha rallentato troppo i ritmi di gioco dando la possibilità agli avversari di riorganizzarsi e ribaltare il risultato. Dopo l’intervallo la squadra di casa, pur rischiando qualcosa nell’intento di rientrare in partita, ha giocato con più intensità ed è riuscita ad a effettuare il controsorpasso e conquistare i tre punti.

La gara inizia a ritmi blandi, le due squadre si studiano senza creare pericoli. Il match si accende nel corso del settimo minuto di gioco, quando Moraes, liberato in area da un colpo di tacco di Scervino, batte Baringelli. Gli ospiti non si scompongono e dopo sette minuti riescono a pareggiare con un gran tiro dalla distanza di Gattarelli. Tutto da rifare per i gialloblù che provano a ritornare in vantaggio con una conclusione di Scervino che viene respinta da Baringelli con l’aiuto del palo. A gelare il PalaEventi ci pensa Cutrupi che finalizza una bella ripartenza dei laziali con un diagonale che scavalca Gervasi. La squadra di mister Matranga subito dopo ha anche la possibilità di triplicare, ma Renaldi arriva tardi di un soffio all’assist di Barra. Sul finire del primo tempo, Segovia si divora il pari ciccando la palla a due passi dalla linea di porta.

ODISSEA 2000 – TODIS LIDO, LA PARTITA

Nella ripresa l’Odissea 2000 alza il baricentro del gioco alla ricerca del gol del pari, ma si espone alle azioni in velocità dei laziali che mettono paura alla difesa di casa con Cutrupi e Gattarella, bravo Gervasi in entrambe le occasioni a respingere in angolo. Scampato il pericolo la squadra rossanese produce il massimo sforzo tra il sesto e il settimo minuto di gioco quando riesce a sferrare un micidiale uno-due con due azioni tutte di prima che portano al gol Delpizzo e Dentini. Anche questa volta il Todis non si dà per vinto e, tra il decimo e il tredicesimo, costruisce quattro buone opportunità per segnare con Gattarelli, Barra, Rosati e Cutrupi, ma un Gervasi paratutto blinda la sua porta con altrettanti interventi difficilissimi.

Dopo lo spavento, l’Odissea 2000 ritrova il bandolo della gara e riesce a tenere alla larga dalla propria area di rigore gli avversari e a sfiorare il gol che avrebbe chiuso la partita con le conclusioni di Delpizzo e Dentini. Nell’ultimo minuto e mezzo di gioco mister Matranga tenta anche la carta del quinto uomo senza però riuscire a impensierire più di tanto la retroguardia gialloblù.

IL COMMENTO DI MISTER SAPINHO

A fine gara mister Sapinho, in tribuna per squalifica, ha commentato con queste parole la vittoria della sua squadra. “E’ stata una partita sofferta perché abbiamo giocato contro un’ottima formazione. Alla fine l’importante era vincere e ci siamo riusciti. Anche se, per i valori espressi in campo, il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi perché non è mai facile riuscire a vincere dopo tanto tempo senza giocare gare ufficiali. Ora chiudiamo temporaneamente il capitolo campionato per pensare alla Coppa Italia e al primo turno eliminatorio che giocheremo sabato prossimo qui in casa contro la Virtus Noicattaro”.

ODISSEA 2000 – TODIS LIDO DI OSTIA   3 – 2  ( 1– 2 p.t.)

ODISSEA 2000: Gervasi, De Luca, Segovia, Russo, Dentini, Caruso, Scervino, Delpizzo, Solferino, Graziano, Pereira, Moraes. All. Sapinho.
TODIS LIDO DI OSTIA: Baringelli, Cerulli, Zoppo, Rosati, Cutrupi, Avila, Renoldi, Barra, Margani. All.Matranga
ARBITRI: Ferraioli (Castellammare di Stabia) e Cafaro (Sala Consilina).
CRONOMETRISTA: Cundò (Soverato).
MARCATORI: 6’50’’ p.t. Moraes, 13’51’’ p.t. Gattarelli, 16’55’’ p.t. Cutrupi, 6’20’’ s.t. Delpizzo, 7’10’’ s.t. Dentini.

Commenta

commenti