Home / Attualità / Odissea 2000. fissato il raduno precampionato

Odissea 2000. fissato il raduno precampionato

Sapinho e MarinoCon l’ufficializzazione dei calendari è iniziato il conto alla rovescia per l’apertura della stagione 2016/2017. L’Odissea 2000 ha fissato per il 5 settembre prossimo l’avvio della preparazione precampionato che si svolgerà in due fasi: nella prima, che sarà effettuata nella struttura dell’Acquapark Odissea 2000, si lavorerà sulla parte fisica; nella seconda, spazio alle sedute tecnico-tattiche.In attesa del raduno abbiamo chiesto a mister Sapinho un giudizio sul roster allestito dalla società gialloblù e un’opinione sulle prossime avversarie.“Sono molto soddisfatto della campagna acquisti – ha esordito il player manager brasiliano – sono stati ingaggiati calcettisti che nella scorsa stagione sono stati protagonisti nelle loro squadre di provenienza: il portiere Zé Gato ha vinto i play off di serie C1 con l’Active Network Viterbo; Iglesias ha arrivato primo nel campionato di serie B ed è stato finalista in Coppa Italia con il Cristian Barletta; Kevin con il Bisceglie, in serie A2, ha conquistato il secondo posto e giocato i play off arrivando fino alle semifinali; Richichi, nostra vecchia conoscenza, con l’Augusta ha sfiorato l’approdo in serie A. Quattro elementi di assoluto valore che andranno ad affiancare i riconfermati Pizetta, Russo, Scervino e Casacchia. Abbiamo un roster molto ben assortito e di qualità”.Il girone “G” è notoriamente uno dei più difficili della serie B, formato da club di grande spessore e tradizione calcettistica, come conferma il coach gialloblù.“Il nostro raggruppamento è molto impegnativo per il valore delle squadre che lo compongono. La strafavorita alla vittoria finale è sicuramente la Maritime Augusta che ha approntato una squadra che direbbe la sua anche in serie A2; mentre le altre formazioni, più o meno, si equivalgono. Sarà un torneo duro e combattuto – ha affermato Sapinho -. Per quanto riguarda il calendario non avevo particolari esigenze perché, prima o poi, le devi incontrare tutte. Diciamo che all’esordio avrei preferito non giocare una partita altamente difficoltosa come il derby con il Corigliano”.

Commenta

commenti