Home / Attualità / Nota congiunta sindacati: Rendere forestazione produttiva

Nota congiunta sindacati: Rendere forestazione produttiva

sindacatiPurtroppo siamo alle solite, oltre 7.000 lavoratori idraulico forestali dipendenti di Calabria Verde e dei Consorzi di Bonifica. Si trovano nuovamente ad attendere il pagamento degli stipendi con un ritardo che ha ormai raggiunto i tre mesi. Una situazione francamente insostenibile, nonostante la disponibilità delle risorse previste ed individuate a favore del settore forestale. Che vanifica gli sforzi del sindacato unitario e della politica regionale dei mesi passati.

Pensiamo che non sia per nulla difficile comprendere che la regolarità nei pagamenti è condizione essenziale per dare ai lavoratori il giusto e dovuto riconoscimento. Per il lavoro svolto dai sindacati e, allo stesso tempo, restituire l’immagine di un sistema tramite le sollecitazioni sindacati. E l’impegno del Presidente Oliverio nei due anni passati ha effettivamente cambiato passo.

Ma attenzione non vogliamo ritornare indietro!

Siamo assolutamente stanchi, la nostra funzione è certamente quella di sostenere i lavoratori quando non ricevono. Come in questi casi, il pagamento degli stipendi, ma la vera sfida è valorizzare il sistema ambientale e forestale in Calabria con il confronto e la responsabile collaborazione. Nel superiore interesse della società e dell’economia calabrese sugli aspetti della programmazione.

NOTA CONGIUNTA SINDACATI

Il nostro obiettivo è rendere la forestazione finalmente produttiva e protettiva. Apprezzando il lavoro svolto del commissario nell’azienda regionale Calabria Verde per l’ azione di ripristino delle condizioni di legalità e di alcuni risultati raggiunti per il dissesto idrogeologico.

Il settore forestale è da considerare risorsa e non spesa. Investimento e non problema, opportunità e non seccatura.

Ecco perché oltre all’immediato pagamento degli stipendi. All’approvazione del Piano Attuativo annuale regionale chiediamo anche una decisa accelerazione per giungere il più presto possibile al confronto sul rinnovo del Contratto integrativo regionale del comparto forestale, scaduto nel 2011.

Le scriventi FAI CISL FLAI CGIL e UILA UIL Calabria chiedono alla Regione e al presidente On. Oliverio di provvedere nell’immediato alla retribuzione delle mensilità arretrate di gennaio e febbraio 2017 per evitare ulteriori iniziative sindacali e confusione e malessere sui luoghi di lavoro come già espressamente evidenziato nel telegramma inviato nei giorni addietro.

Vogliamo e chiediamo tempi certi per il pagamento dei forestali calabresi, di oltre 7.000 famiglie; i lavoratori forestali della Calabria non possono attendere l’erogazione degli stipendi per la tardiva approvazione del Piano Attuativo annuale.

Commenta

commenti