Home / Attualità / Non esiste altro peccato che la stupidità

Non esiste altro peccato che la stupidità

di MAGRITTE

Rossano CoriglianoVi sono momenti, nelle piccole e nelle grandi storie, in cui psicologie individuali, di élite e di massa rischiano di allinearsi. E di coincidere. Nascondendosi le une dietro le altre o lasciando comunque percepire, all’occhio umano non allineato, rappresentazioni se non parziali di quanto accade, quanto meno stupefacenti. Proprio come nelle eclissi. Naturali certo. Ma anche di pensiero collettivo. Quando, ad esempio, la convinzione di essere un territorio abbandonato (l’area urbana Corigliano-Rossano, in cerca di fusioni formali) o, peggio, colonizzato da altri (l’area urbana Cosenza-Rende, fusa di fatto) supera ogni immaginazione, non lasciando spazio alcuno alla fotografia delle proprie incapacità. Personali, familiari, professionali, di gruppo, sociali, politiche ed istituzionali. L’accusa di lesa maestà resta dietro l’angolo per chi si discosti dalla shari’a locale ed il ciclico fantasma di oscuri finanziatori esterni si aggira nei procurati incubi di sacerdoti e fedeli. Occhio a non peccare! Se credente.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*