Home / Breaking News / Muore operaio in cantiere a Laino, la Cgil: “Si faccia chiarezza”

Muore operaio in cantiere a Laino, la Cgil: “Si faccia chiarezza”

cgilLa Cgil e la Fillea Pollino Sibaritide Tirreno esprimono profondo cordoglio e vicinanza ai familiari di Adrian Miholca, lavoratore di 25 anni deceduto nel cantiere A3 a LAINO Castello.
Chiediamo alla Magistratura che si faccia piena luce sulla vicenda per chiarire la dinamica e le responsabilità della tragedia. Non basta solo la commissione interna disposta dall’Anas ma è opportuno una verifica interforze, come già più volte richiesto su tutte le imprese operanti in cantiere, sui protocolli e piani di sicurezza, sugli orari di lavoro, sulle condizioni di vita dei lavoratori soprattutto delle imprese in subappalto.
Riteniamo ci sia un allentamento nei controlli e nella vigilanza dei protocolli di legalità sottoscritti, su questo chiederemo al Prefetto di Cosenza di convocare immediatamente Anas, il contraente generale ed il responsabile della Direzione provinciale del lavoro.
Non si può morire a soli 25 anni di lavoro.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*