Home / Attualità / Movimento Rocca nel cuore su emergenza rifiuti

Movimento Rocca nel cuore su emergenza rifiuti

“Uno dei primi interventi da effettuare è l’introduzione del compostaggio domestico e pubblico al fine di valorizzare l’umido ed evitare il conferimento in discarica”

roccaI consiglieri comunali del Movimento politico Rocca nel cuore Tiziana Battafarano, Giovanni Gallo, Clelia Le Rose, Giovanni Franco – a proposito dell’emergenza rifiuti regionale – sottolineano come negli ultimi giorni si assista a “un rimbalzo di colpe. MA IL COMUNE COSA STA FACENDO PER FRONTEGGIARE QUESTA EMERGERNZA? Le strade restano piene di spazzatura ed è evidente la responsabilità dell’amministrazione comunale a guida Ranù che da 6 anni, nonostante i cospicui incassi dell’autovelox, non ha intrapreso nessuna politica tesa a migliorare il servizio, alla riduzione dei costi ma la sfrontatezza di chiedere, persino, il pagamento di due annualità in una. PER QUALE MOTIVO? Ad oggi si assiste alla gestione del servizio di raccolta differenziata, così come è stato ereditato dalla precedente amministrazione, con l’unica attenzione alla collocazione del personale alimentando un sistema di PARENTOPOLI che è sotto gli occhi di tutti.

Da tempo ci siamo espressi in tema ambientale, durante la campagna elettorale abbiamo ribadito le nostre idee, a Febbraio 2020 abbiamo rinnovato le nostre proposte insieme agli attivisti del m5s e insistiamo, ancora oggi, con il dire che uno dei primi interventi da effettuare è l’introduzione del compostaggio domestico e pubblico al fine di valorizzare l’umido ed evitare il conferimento in discarica. Diciamo ciò che un’amministrazione lungimirante avrebbe dovuto fare già da tempo, ma alle nostre proposte neanche una risposta. Neanche la capacità di gestire un’emergenza con il noleggio di container autorizzati per tamponare il disagio di residenti e turisti. Tutto questo porta alla luce l’incapacità di dialogare di un’amministrazione che tenta da sola, ma con scarsi risultati, di risolvere i problemi che ha alimentato nel corso del suo mandato.


Commenta

commenti