Home / Attualità / Movimento La Mongolfiera: Giù le mani dalla città

Movimento La Mongolfiera: Giù le mani dalla città

movimento la mongolfieraMovimento la Mongolfiera ,l’interpellanza  presentata dal Sen. Morra e da altri Parlamentari del Movimento 5 stelle   è figlia della scarsa conoscenza ed è stata sollecitata dall’ipocrisia e  dal cinismo di alcuni personaggi insensibili e poco interessati al bene di Cassano.
L’iniziativa del Senatore Morra, che fino a questo momento non si è mai interessato dei problemi piccoli o grandi che hanno riguardato Cassano,  è servita solo a macchiare l’immagine di una città, abitata ed amministrata da gente onesta e perbene.
Meschina e spregevole,  codarda e vigliacca è, invece,  l’azione  di chi, muovendosi nell’ombra, tesse trame alle spalle di Cassano,  gettando fango e pugnalando la gente da cui ha avuto sostegno e riconoscimenti.
L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Papasso è esempio di trasparenza, legalità e rigore morale!
Lo ha capito molto bene la gente onesta di Cassano, che gli ha assegnato una smisurata fiducia.
Occorre mettere in evidenza che l’attuale amministrazione, appena venuta a conoscenza dell’interdittiva antimafia alla società “Garofalo Group”, azienda che aveva ottenuto degli affidamenti di lavori durante la gestione commissariale nominata dalla Prefettura di Cosenza, ha provveduto non solo a revocare ogni contratto, ma ha chiesto e ottenuto con un atto politico forte, la sfiducia del presidente del consiglio comunale Luigi Garofalo, stretto congiunto dei titolari dell’impresa interdetta.

MOVIMENTO LA MONGOLFIERA GIU’ LE MANI DA CASSANO

Su questo atto si è pronunciato anche il Tar di Catanzaro riconoscendo la correttezza della procedura.
L’impegno ed il coraggio dimostrato dal Sindaco e dalla sua maggioranza contro il malaffare non è solo lampante,  ma ha anche determinato negli anni ripercussioni e conseguenze nei suoi riguardi e della propria famiglia.
Un Sindaco, in una Città attanagliata da mille difficoltà, con i problemi di tutte le città calabresi, per ciò che attiene la criminalità organizzata, ha bisogno di lavorare serenamente.
Ha bisogno, soprattutto,  di essere sostenuto dallo Stato e dai rappresentanti istituzionali, per non apparire debole dinanzi  al malaffare.
L’intera popolazione di Cassano ha preso coscienza e si ribella nei confronti di coloro i quali, pur di vedere soddisfatte ambizioni personali, non esitano a sporcare la dignità e l’onorabilità di coloro che si stanno sforzando di far riprendere il cammino alla Comunità.
Cassano e la sua popolazione hanno la necessità di essere difese e non ingiuriate.
E’ in questo solco che si erge e continuerà a muoversi l’opera amministrativa del Sindaco Papasso e della sua maggioranza.

Commenti