Home / Attualità / Mirto Crosia: varata la nuova struttura organizzativa

Mirto Crosia: varata la nuova struttura organizzativa

Economicità, efficienza, efficacia, equità ed etica, l’Amministrazione comunale di Crosia ha varato la nuova struttura organizzativa dell’Ente. Garantire ai cittadini servizi con uno standard qualitativo alto, proseguire quell’importante processo di infrastrutturazione della Città  attraverso l’individuazione di fondi extrabilancio, monitorando sempre e con attenzione la salute delle casse pubbliche: questi gli obiettivi dell’Esecutivo Russo che a poco più di un mese dalle elezioni comunali che hanno confermato la positiva esperienza di buon governo, ha già impostato e avviato la squadra amministrativa e con essa tutto l’apparato dei servizi.

La nuova struttura organizzativa dell’ente e con essa la riorganizzazione degli uffici, è stata approvata con delibera di Giunta N. 65/2019. La struttura burocratica municipale sarà suddivisa in sei settori: Amministrativo, Finanziario, Tecnico, Urbanistico, Vigilanza e Demografico.

«Avevamo necessità – dice il Sindaco Russo – di rimodulare l’apparato burocratico dell’Ente per avviare quel processo di potenziamento e miglioramento dei servizi già impostato durante la precedente consiliatura e che da oggi vedrà l’Amministrazione comunale, insieme agli uffici, impegnata in quel processo di innalzamento della qualità della vita dei cittadini di Mirto Crosia. Tutta la squadra di governo e con essa anche i responsabili degli uffici e più in generale tutto il personale comunale è consapevole che bisogna lavorare sodo per attuare le linee di mandato e proseguire in quel cammino di addizione. Proprio per questo – precisa il Primo cittadino – non abbiamo voluto perdere tempo e con solerzia ci siamo messi subito a lavoro per concludere la fase organizzativa dell’apparato comunale e metterci così a lavoro per la programmazione 2019-2024. Crediamo di aver dato le giuste motivazioni e chiari input ad ogni dipendente e funzionario del municipio con la consapevolezza che ogni risultato raggiunto – conclude – sarà un successo di squadra».

A dirigere il Settore 1 Amministrativo (organi istituzionali, gabinetto del sindaco, protocollo, notifiche e albo pretorio, segreteria, ufficio contenzioso legale, centralino, cultura, pari opportunità, URP, spettacolo e turismo, fondi comunitari e strutturali, politiche giovanili, personale – parte giuridica, servizi sociali e assistenziali, pubblica istruzione) sarà la Dott.ssa Irene Petti.

Il Settore 2 Finanziario (programmazione finanziaria, bilancio e rendiconto di gestione, tributi locali, entrate patrimoniali e tributarie, contenzioso tributario, economato, contabilità fiscale, personale -parte economica, parco macchine, patrimonio, consumi energetiche e spese telefoniche), invece, sarà diretto dalla Dott.ssa Simona Curia.

L’architetto Luigi Lepera, invece, dirigerà il Settore 3 Tecnico (programmazione e gestione opere pubbliche, sicurezza luoghi di lavoro, nettezza urbana e raccolta differenziata, servizio idrico e fognario, viabilità e pubblica illuminazione, custodia e gestione cimitero, ufficio manutenzione, verde pubblico, arredo urbano, protezione civile, ambiente, espropri, centrale unica di committenza e sportello catastale).

Il Settore 4 Urbanistico (edilizia privata, edilizia residenziale pubblica, sportello unico per l’edilizia, statistica edilizia, servizio demanio, condono edilizio, PSA, oneri concessori, rilascio autorizzazioni occupazione suolo pubblico) è stato affidato invece, tramite Art.110 DLgs 267/2000 con contratto part-time al 50%, all’architetto Giuseppe Minò. Il Settore 5  Vigilanza e Polizia municipale sarà guidato dal Dott. Antonio Beraldi mentre ilSettore 6 Democratico, invece, è affidato a Domenico De Simone.


 

Commenta

commenti