Home / Attualità / Mirto Crosia, successo per Con-Tatto con “Una Divina commedia”

Mirto Crosia, successo per Con-Tatto con “Una Divina commedia”


una-divina-commedia-2
MIRTO CROSIA Grande successo e numerosi consensi per la rappresentazione “Una Divina Commedia di Dante Alighieri e Francesco Caligiuri” rivisitazione dell’opera letteraria di Dante Alighieri a cura di Francesco Caligiuri, presidente dell’associazione  Con-Tatto, andata in scena sul lungomare di Mirto. Patrocinata  dall’amministrazione Comunale di Crosia- Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione guidato da Graziella Guido, la commedia in chiave ironica o, per meglio dire tra il serio ed il faceto, ha  approfondito i canti I, II, II e V  registrando una presenza notevole di pubblico variegato e di tutte le età
“La cosa che mi ha più gratificato – afferma Caligiuri – è stata vedere soprattutto che gli adolescenti si sono divertiti”. Tra didattica e ironia, il pubblico presente si è dimostrato soddisfatto per la buona qualità di un prodotto insolito ma piacevole. Grande soddisfazione e compiacimento vengono espressi dall’assessore Guido e da don Giuseppe Ruffo che auspicano un prosieguo dell’iniziativa sul territorio  riconoscendo lo spessore culturale e l’utilizzo didattico che potrebbe avere, per il mondo scuola, una riscoperta dei classici della letteratura in un modo originale ed efficace. “Per  il quarto canto – prosegue Caligiuri – ho  preferito il  “ce lo siamo dimenticato”, perché quando si parla a Dio con sincerità, Dio non  bada alla forma strutturale della richiesta ma alla sincerità del cuore. Nel quarto canto, infatti, non sono puniti ma collocati coloro che rifiutano di credere nella grandezza di Dio, un Dio sempre pronto al perdono.  Ecco perché la redenzione  non ha bisogno di  frasi o richieste articolate ma di un cuore sincero puro ed umile. La “scommessa” è stata, per tutti noi, quella di mettersi in gioco svincolando da schemi teatrali ormai standardizzati e univoci.  Tra i nostri obiettivi, vi è anche quello di cercare di apportare alla cultura del teatro, la teatralità della cultura. Aver  coinvolto personalità di rilievo del panorama culturale del nostro territorio, come Giovanni Torchiaro e Margherita Carignola, è  per me – va avanti – motivo di orgoglio poiché ritengo necessario il confronto  per l’arricchimento individuale e del gruppo.  A loro  e a tutto il gruppo rivolgo un ringraziamento sentito”. Tra gli attori inoltre c’erano anche Claudio Belgrado e Mariagrazia Ruffo, entrambi liceali, Marco De Biase responsabile della  casa famiglia per minori a rischio “Nuove Strade” ed Eleonora Perri collaboratrice, gli instancabili Fabio Belgrado e Angela Carandante entrambi componenti di Con-Tatto insieme al presidente Francesco Caligiuri. “Ringrazio soprattutto chi sta dietro le quintre – continua  il regista  Francesco Caligiuri – Aurelio Perri, Tina Palermo, Flavio Del Gaudio, Rita Guzzi, Cataldo Cruceli e Caterina Toscano che con il loro lavoro hanno permesso tutto questo. Un grazie va all’oratorio Casa Salesiana Maria Ausilia di Corigliano nella persona del  responsabile don Piervito Pepe che da sempre accogliendoci e offrendoci spazi e materiali, ci ha fatto sentire a casa. Ringrazio l’amministrazione comunale di Crosia nella persona del sindaco Antonio  Russo e dell’assessore al turismo  Francesco Russo, ma in particolar modo, un ringraziamento  sincero all’assessore Graziella Guido, esempio di buona politica che ancora una volta ha creduto nella validità dei nostri progetti”.
 (fonte: La Provincia di Cosenza)
una-divina-commedia-3 una-divina-commedia-1
Commenti