Home / Breaking News / Mirto Crosia,celebrata festa dell’accoglienza all’IIS tecnico economico

Mirto Crosia,celebrata festa dell’accoglienza all’IIS tecnico economico

Mirto Crosia:inaugurato il nuovo corso di studio, indirizzi turismo e amministrazione, finanza e marketing

mirto crosiaMirto Crosia. Festa dell’accoglienza all’Istituto tecnico economico “Don Lorenzo Milani”.Una giornata ricca di emozione e di messaggi positivi verso un’istituzione scolastica in evoluzione, che da anni sta contribuendo alla formazione di migliaia di persone di Mirto Crosia e dell’hinterland.

Una cerimonia semplice ma che ha racchiuso in sé tante motivazioni: il benvenuto agli alunni delle prime classi e ai loro genitori e, al contempo, l’inaugurazione del nuovo corso di studio con i due indirizzi: Turismo e  Amministrazione, finanza e marketing. Non basta. La giornata è servita ad accogliere con grande calore il nuovo dirigente scolastico, Ornella Campana. Una donna di cultura che ben conosce questa realtà scolastica, in quanto originaria della stessa cittadina ionica e dove ha operato per numerosi anni come docente e vicepreside. Con grande spirito di abnegazione la professoressa Campana si è sempre prodigata per il bene della scuola in cui ha lavorato. Oggi da dirigente sta continuando a offrire nuovi e interessanti stimoli ai docenti e al personale Ata, quindi, indirettamente agli utenti delle scuole che ella dirige: gli alunni.
La cerimonia è stata introdotta da don Michele Romano, docente della stessa scuola. A nome del personale della scuola è intervenuta la professoressa Serafina Benevento, la quale ha espresso parole di apprezzamento nei confronti della dirigente Campana. “Ha sempre amato questa scuola” ha detto la Benevento, “ritenendola la più adatta alla formazione di giovani in crescita. Le siamo riconoscenti per aver dotato la nostra scuola, tramite finanziamenti europei, di laboratori all’avanguardia”. E ancora. “Il merito è suo se sono stati rea importantissimi stage all’estero, consentendo agli alunni di vivere importantissime esperienze che mai avrebbero potuto effettuare da soli”.
Hanno fatto seguito gli interventi di un genitore e un’alunna a nome delle rispettive componenti che rappresentano.

La dirigente Ornella campana, ha esordito sottolineando che la parola chiave che caratterizzerà il suo mandato in questa scuola sarà “Accoglienza”. Ha sottolineato il bisogno oggettivo di avviare un percorso nuovo. La dottoressa Campana ha progetti ambiziosi  per questa realtà scolastica. Vuole, l’ha detto testualmente,  “elevare gli standard di qualità”. Non si è  dimenticata di coloro che hanno fatto la storia di questa realtà scolastica, fra cui mons. Pietro De Simone, mons. Alfonso Cosentino, il preside Petrelli e il professore Pietrafitta. “Persone”, ha detto, “che hanno lavorato affinché questa scuola si avviasse e resistesse nel tempo”. Ha dirigente, inoltre ha sottolineato che i ragazzi che  hanno frequentato questa scuola si sono contraddistinti nella vita. Ha fatto notare l’edificio ha bisogno di maggiore vigilanza. Infatti occorrerà realizzare un cancello per evitare ingressi non autorizzati nell’istituto. Infine, la dirigente Campana ha garantito una presenza costante nel plesso di Mirto, dove è stato già istituito un ufficio distaccato di segreteria in collegamento costante con la sede centrale di Cariati.

Il sindaco di Crosia, Antonio Russo, ha fatto notare che il nuovo istituto è stato frutto di un’azione effettuata nella precedente legislatura in cui egli è stato sindaco (dal 2005 al 2008). Ha sottolineato la continua sinergia del Comune con le scuole che gravitano nel territorio cittadino.  Ha riferito che l’Amministrazione comunale sta lavorando sul piano della sicurezza delle scuola. Il bisogno di rendere gli edifici sicuri, anche, da un punto di vista sismico.

L’assessore comunale alla Pubblica istruzione, Graziella Guido,  ha fatto notare che avere il dirigente scolastico originario di questo luogo rappresenta un valore aggiunto per la scuola. Una persona che ben conosce la realtà territoriale. L’avvocato Guido, inoltre, ha messo in luce che, grazie al nuovo corso di studio, da quest’anno tanti ragazzi possono frequentare la scuola nel proprio paese, evitando tutti i rischi e i disagi che il viaggio quotidiano comporta.

La consigliere nazionale, nonché presidente della sezione Uciim di Mirto – Rossano, Mirella Pacifico, ha illustrato le azioni formative portate avanti dal sodalizio professionale che rappresenta, ha formalmente manifestato la disponibilità a collaborare fattivamente con la scuola locale, offendo, fra l’altro varie opportunità di formazione per i docenti.
Il sociologo e giornalista referente regionale Sois Calabria, Antonio Iapichino, ha registrato positivamente la partecipazione attiva, durante la manifestazione, delle varie agenzie educative presenti nel territorio. Ha altresì evidenziato l’importanza della scuola aperta al territorio in cui opera, allo scopo di creare i presupposti di crescita delle nuove generazioni e della comunità sociale di appartenenza.
Il vicario per la Cultura della Diocesi Rossano –  Cariati, don Giuseppe De Simone, ha messo in evidenza la figura di don Lorenzo Milani, a cui è intitolata questa scuola. Ha espresso la propria disponibilità a creare momenti di confronto e interazione con gli alunni.

Commenti