Home / Breaking News / Mirto Crosia: arrestato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti

Mirto Crosia: arrestato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti

I Carabinieri con tutto il materiale sequestrato

Nel pomeriggio di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Mirto Crosia, con l’ausilio di personale della Compagnia di Intervento Operativo del 14° Battaglione “Calabria”, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione di reati in materia di spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza B.G., classe 1969, poiché indagato per il reato di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. I carabinieri, infatti, nell’ambito delle attività istituzionali hanno proceduto al controllo dell’abitazione dell’uomo trovandosi di fronte, una volta giunti nel sottotetto dell’abitazione, ad una vera e propria attività di coltivazione della marijuana: l’uomo aveva ricavato due vani ben nascosti all’interno dei quali deteneva i vasi con all’interno le piante da cui ricavare lo stupefacente. Lo stesso, per poter far crescere le piante, aveva strutturato meticolosamente un impianto di areazione e di lampade unitamente ad un termometro digitale ed alcuni climatizzatori.

ALL’INTERNO SETTE PIANTE DI MARIJUANA E HASHISH

Nel complesso i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro sette piante di marijuana di altezza media di circa un metro, vari contenitori ove era custodito lo stupefacente per un totale di circa ottanta grammi, un barattolo con all’interno circa quattro grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, una vaschetta in plastica con all’interno delle foglie già essiccate e materiale per il confezionamento e la coltivazione. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rimesso in libertà su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Castrovillari, non ritenendo sussistenti allo stato esigenze di natura cautelare, per cui si procederà alla convalida dell’arresto.

Il risultato operativo si inserisce in una serie di controlli voluti dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza diretti a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto tra i più giovani.

FONTE: COMUNICATO STAMPA COMPAGNIA CARABINIERI ROSSANO

Commenta

commenti