Home / Breaking News / Minnicelli: a rischio la realizzazione del nuovo ospedale

Minnicelli: a rischio la realizzazione del nuovo ospedale

minnicelli«Quanto ascoltato l’altra sera nel corso di una manifestazione pubblica del Pd ha del clamoroso. No al nuovo ospedale, no aeroporto Sibari, no metropolitana leggera Sibari/Crotone (senza soldi non si cantano messe) e no stazione ferroviaria insiti».
E’ quanto sostiene, Amerigo Minnicelli, coordinatore del Comitato 100 associazioni. «Ero presente ad una iniziativa organizzata dal consigliere regionale Mimmo Bevacqua sul Piano Trasporti regionali e sulle sue “positive” implicazioni per la Piana di Sibari. Ebbene non solo si è ribadito il no all’Aeroporto di Sibari in favore di una metropolitana Sibari-Crotone. Che sarebbe utilissima ma resta, allo stato, inattuata e inattuabile. Con il finanziamento di soli 470 milioni da distribuire sull’intera tratta Melito PS/Rocca Imperiale lunga oltre 380 km.

Ma su espressa richiesta del sottoscritto, di prevedere fin da ora nel Piano Trasporti la Stazione Ferroviaria ad Insiti. Per servire il Nuovo Ospedale collegandolo all’utenza da Cariati e Rocca Imperiale. Nonché collegando al vasto bacino tutti gli altri Uffici da insediare che saranno di comune interesse. Ben oltre Corigliano e Rossano. Quindi compreso, in ipotesi, il nuovo Tribunale di Co-Ro, dalle labbra del Consigliere e da quelle dell’attento Assessore Regionale ai Trasporti Roberto Musmanno, protagonista della manifestazione, sono emersi forti dubbi sull’attuazione del progetto regionale di Nuovo Ospedale.

MINNICELLI: PER L’OSPEDALE LA SIBARITIDE HA PAGATO UN DURO PREZZO

Questo è un fatto gravissimo – aggiunge Minnicelli -. Che vogliamo denunciare alla pubblica opinione. Che deve sapere se l’insopportabile balletto di bugie e mezze verità in atto da diversi mesi deve continuare all’infinito. Oppure cessare definitivamente in un senso o nell’altro. Definendo la data improrogabile d’inizio lavori o altrettanto definitivamente, cancellandola. Non più di 15 giorni fa ho parlato a lungo con il Delegato alla Sanità Franco Pacenza che rappresenta il Presidente Oliverio ed i toni e le dichiarazioni da quello rese, sono state di tutt’altro tenore. Tutto ciò è assurdo!».

Per il nuovo ospedale, come si ricorderà, la Sibaritide ha pagato un duro prezzo: due ospedali soppressi (Trebisacce e Cariati) e altri due sottodimensionati (Rossano e Corigliano). Ora la doccia fredda. Se tali tesi dovessero essere supportati dai fatti e allora prende sempre più corpo l’ipotesi di una congiura contro le due città, in procinto di fondersi. La cabina di regia è ben nota e a pochi sfugge. Questo pessimo gioco al massacro però rischia di trasformarsi in una inutile lotta tra poveri, dimentando tutti che siamo gente del Sud e, solo per questo, penalizzati.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti