Home / Breaking News / Mimmo Bevacqua sul rinvio riunioni dell’area renziana

Mimmo Bevacqua sul rinvio riunioni dell’area renziana

COMUNICATO STAMPA

mimmo-bevacqua-vicepres-prov-cosenza“La decisione di rinviare le riunioni dell’Area renziana in programma oggi e domani a Luzzi e Lamezia Terme, è più che opportuna. Abbiamo la necessità, in questo momento di particolare difficoltà per la politica nazionale e sopratutto calabrese, di recuperare serenità e unità per dare smalto e forza all’area in cui militiamo, in grado di incidere ed essere protagonista nelle vicende regionali a partire dalla richiesta di azzeramento della giunta e di un maggior ed indispebalile raccordo e coinvolgimento del consiglio regionale”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale del PD, Mimmo Bevacqua che ha anche ribadito “l’esigenza di restituire la politica al bene comune e agli interessi prioritari e super partes dei cittadini e del governo della Calabria”
“Siamo certi che gli ultimi eventi culminati in rimborsopoli determineranno un cambio di passo, aprendo scenari nuovi e prospettive diverse nella politica e nel PD calabrese. Naturalmente ciò sará possibile se la stessa consapevolezza e tensione morale verrá compresa e messa in campo dal presidente Mario Oliverio e dal partito tutto calabrese. L’area renziana con tale decisione ha dimostrato di essere pronta ad accettare la nuova sfida senza timori e preoccupazioni, in quanto riteniamo prioritario il governo della regione ed il rafforzamento del PD sul territorio. Paradossalmente – ha concluso Bevacqua –  le vicende giudiziarie che si sono abbattute sulla classe dirigente calabrese rappresentano un’opportunità per segnare un cambio di passo e una netta linea di demarcazione tra quello che è stato e il governo che verrà. Nel presidente Oliverio è riposta la fiducia per la costruzione di una squadra di governo capace di declinare al meglio il progetto di sviluppo, crescita e legalità di cui questa nostra regione ha un disperato bisogno”.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*