Home / Attualità / Mercato mensile sospeso a Trebisacce. E’ bufera

Mercato mensile sospeso a Trebisacce. E’ bufera

“Da parte nostra garantiamo la massima collaborazione per contemperare il Diritto al Lavoro con quello alla Salute”

trebisacceMercato mensile di Trebisacce sospeso dal sindaco del comune di Trebisacce con ordinanza N.254 del 24 agosto 2020. “Un provvedimento – si legge in una nota dell’Ufficio di Coordinamento CasAmbulanti Italia – che sarebbe giustificato dal comune dal fatto che: “negli ultimi giorni si starebbero verificando episodi di ripresa dei contagi, che sia al livello nazionale, che in molte regioni d’Italia e con provenienza da e per le isole, si registrano casi di allerta sanitaria legata alla ripresa dei contagi covid”. Inoltre il sindaco fa riferimento alla: “presenza di numerosi avventori previsti per il mercato potrebbe essere una occasione di vicinanza estrema, rivalutata rispetto al mercato di luglio sulla base dei nuovi contagi registrati nel territorio nazionale, e pertanto giustificante la nuova valutazione del quadro socio-sanitario-economico”. Ed ancora: “i casi positivi di covid-19 si registrano in continuo aumento, e quindi, si ritiene opportuno sospendere il mercato mensile considerata l’opportunità di adottare provvedimenti volti ad evitare l’assembramento di persone, che potenzialmente potrebbero innescare meccanismi di contagio da covid-19, attesa la presenza di numerosi avventori”.Non si fa attendere la reazione delle Associazioni di Categoria Autonome a difesa dei concessionari di posteggio del mercato mensile soppresso. Dalla Puglia è l’Ufficio di Coordinamento di CasAmbulanti Italia ad alzare la voce.

SINDACO POTREBBE ESSERE CHIAMATO A RISPONDERE DIRETTAMENTE DEI DANNI CAGIONATI AI CONCESSIONARI DI POSTEGGIO

Ad intervenire è Savino Montaruli il quale ha dichiarato: “una decisione, quella del sindaco di Trebisacce che costituirebbe un precedente drammatico, in un contesto locale che non indurrebbe neppure a tale forma di preoccupazione visto il numero quasi insignificante di casi registrati, che neppure vengono citati in ordinanza.  Giungere addirittura alla soppressione di un mercato già calendarizzato, da svolgersi in regime di precauzione, è un atto gravissimo. Il sindaco di Cosenza – prosegue Montaruli – manifesta la sua preoccupazione per i numerosi avventori che, solo potenzialmente, potrebbero giungere durante il mercato mensile. Saremmo davvero curiosi di conoscere in qual uguale misura egli si stia preoccupando per altre forme di aggregazione e di possibili assembramenti estivi e quali provvedimenti siano stati assunti nella fattispecie, a meno che non abbia disposto anche la chiusura di lidi e stabilimenti balneari, strutture ricettive e tutte le altre forme di economia e manifestazioni pubbliche. Se è vero che il sindaco ha facoltà di adottare provvedimenti di questa natura, a tutela della salute pubblica ma non in modo discriminante, è altresì vero che potrebbe essere chiamato a risponderne direttamente dei danni cagionati ai concessionari di posteggio in caso di azione da parte di questi ultimi, dal momento che questa attività non è sospesa o soppressa da provvedimenti governativi nazionali, come invece accaduto per le discoteche.

Anzi queste attività mercatali sono state specificatamente sbloccate da mesi dal Governo quindi si potrebbero altresì ravvisare forme di abuso o di eccesso di potere che potrebbero avere ben altri risvolti. Il nostro invito al sindaco avvocato Mundo Francesco, al quale la presente è indirizzata quale richiesta formale, al ritiro immediato del provvedimento consentendo il regolare svolgimento del mercato mensile in programma per il giorno domenica 30 agosto 2020° Trebisacce. Da parte nostra garantiamo la massima collaborazione per contemperare il Diritto al Lavoro con quello alla Salute. Al Prefetto di Cosenza, cui la presente è anche trasmessa a mezzo P.e.c., l’invito ad intervenire facendo rispettare le disposizioni del Governo, evitando tensioni sociali recependo le raccomandazioni del Ministro dell’Interno Lamorgese.” – ha concluso Savino Montaruli di CasAmbulanti Italia.


Commenta

commenti