Home / Attualità / Mela d’oro 2019 a imprenditrice del territorio, Stasi: questa terra esprime talenti e merito

Mela d’oro 2019 a imprenditrice del territorio, Stasi: questa terra esprime talenti e merito

“Che questa terra sia capace di esprimere professionali ed esempi virtuosi è una consapevolezza su cui si è consolidato il progetto di cambiamento che stiamo condividendo con la Città”

stasi

L’imprenditrice Gloria Maria Rosaria Tenuta e il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi

Il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi si felicita a nome personale e della città con Gloria Maria Rosaria Tenuta. L’imprenditrice – nominata nel 2018 Cavaliere del Lavoro dal Presidente Mattarella – è tra le 14 imprenditrici premiate, nei giorni scorsi, per la sezione management, con la Mela D’oro 2019 della Fondazione Marisa Bellisario, presieduta da Lella Golfo. “Che, oltre ogni criticità ed immagini negative, la nostra terra sia capace di esprimere talenti, merito, innovazione, professionalità ed esempi virtuosi mutuabili altrove è da sempre una di quelle consapevolezze sulle quali è nato e si è consolidato il progetto sociale di cambiamento possibile che oggi stiamo condividendo con la Città e con il territorio.

Quando, poi, a confermare questa ispirazione, che è sempre più diffusa, sono anche riconoscimenti prestigiosi ed autorevoli tributati su scala nazionale ed internazionale alle nostre concittadine ed ai nostri concittadini, per il loro impegno e per le loro iniziative imprenditoriali, quella consapevolezza diventa autentico orgoglio di appartenenza, da manifestare e condividere”.
Creato nel 1989 per ricordare la figura dell’imprenditrice italiana Marisa BELLISARIO, il Premio viene assegnato in particolare a chi si è distinta nella professione, nel management, nella scienza, nell’economia e nel sociale a livello nazionale ed internazionale. Oltre ad aziende che riservano un occhio di riguardo alle carriere in rosa.

LE IMPRENDITRICI PREMIATE

Tra le altre, insieme alla TENUTA, negli Studi Rai Fabrizio FRIZZI di ROMA, sono state insignite della MELA D’ORO 2019 l’attivista irachena e Premio Nobel per la Pace, Nadia MURAD; per il Management Elisabetta RIPA, amministratore delegato Open Fiber; inoltre Mariangela ZAPPIA, rappresentante permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York, premitata per le Istituzioni; per l’Informazione la giornalista Federica ANGELI; per lo Spettacolo a Milly CARLUCCI. E poi premio alla Carriera alla MAMMA ERASMUS Sofia CORRADI; Premio speciale alla pianista e compositrice di fama mondiale Cristiana PEGORARORoberta PINOTTI, ministro della Difesa; Fabiola GIANOTTI, fisica e direttore generale del CERN di Ginevra.

Ancora Giovanna FURLANETTO, presidente della Fondazione Furla; Francesca LAVAZZA, direttore Corporate Image dell’azienda di famiglia; Lisa FERRARINI, consigliere delegato del Gruppo Agroalimentare Ferrarini e presidente di Assica (Associazioni Industriali delle Carni e dei Salumi); inoltre Cristina BALBO, direttore regionale Piemonte, Val d’Aosta e Ligura di Intesa Sanpaolo; Cristina SCOCCHIA, amministratore delegato l’Oréal Italia; Marisa GOLO, amministratore delegato di Calzedonia; Paola SALUZZI, conduttrice di Sky Tg24; infine Giorgia BAROFFIO e Martina BOTTI, rispettivamente laureate con il massimo dei voti in Ingegneria Informatica e Ingegneria Gestionale.


Commenta

commenti