Home / Attualità / Maxiprocesso Rinascita, Santelli: «Stessa importanza del maxiprocesso di Palermo»

Maxiprocesso Rinascita, Santelli: «Stessa importanza del maxiprocesso di Palermo»

Il governo regionale ha giocato la partita in prima linea per far tenere il processo in Calabria, individuando un immobile da destinare ad aula bunker

santelli«Con tutta la Giunta, ognuno per le sue competenze, in questi giorni ci siamo adoperati a superare ogni ostacolo burocratico e strutturale per fare celebrare Il maxi processo Rinascita Scott in Calabria e non farlo emigrare altrove in ragione del fatto che non ci fosse un luogo adatto a contenere oltre 500 persone».

La presidente della Calabria, Jole Santelli, ritorna sulla questione logistica del maxi processo Rinascita Scott e sottolinea l’impegno della Regione affinché il procedimento giudiziario si potesse tenere in Calabria.

«Si tratta di processo enorme per numeri e rilevanza storica, secondo solo a quello contro la mafia a Palermo istruito da Falcone e Borsellino».

«Ci siamo impegnati al massimo impedendo che il maxi-processo fosse trasferito altrove con un provvedimento speciale che avrebbe offeso istituzioni e la stragrande maggioranza dei calabresi».

Anche un giusto processo mette in crisi le ‘ndrine.

«Ribadisco il mio pieno sostegno e quello della Giunta regionale all’incalzante azione della magistratura e alle Forze dell’Ordine. Sostenere il funzionamento della Giustizia evita accanimenti mediatici che dipingono una Calabria dove l’ordinaria normalità non è possibile». Così Jole Santelli presidente della Regione Calabria.


Commenta

commenti