Home / Attualità / Mascaro: sociale mai oggetto di strumentalizzazioni

Mascaro: sociale mai oggetto di strumentalizzazioni

mascaroNel centro diurno socio-assistenziale Il Sorriso alle 10 di questa mattina si è svolto un incontro atto a celebrarne il funzionamento come unico centro non residenziale per diversamente abili non scolarizzati del distretto di Rossano. Un’occasione per sottolineare l’impegno svolto quotidianamente dalle associazioni di volontariato. E un incoraggiamento a condurre il lavoro in sinergia con tutte le parti sociali.
“Sociale, Politica e Istituzioni hanno bisogno delle associazioni e dei volontari – ha infatti dichiarato il sindaco di Rossano Stefano Mascaro -. Con un lavoro coordinato tra i vari attori dobbiamo continuare a lavorare per migliorare le cose. Soprattutto in questo territorio dove ormai il sistema sanitario è più che carente. Oggi siamo presenti e vicini  a questa bella esperienza, come persone prima ancora che come amministratori. Il mondo del volontariato e dell’assistenza sociale è sacro e non deve essere mai oggetto di strumentalizzazione politica.

MASCARO: CONTRIBUTO PREZIOSO

Il vostro – ha continuato il Primo Cittadino rivolgendosi direttamente agli operatori – è un lavoro che va fatto con vocazione: non lo si può fare solo per guadagno economico. È un lavoro diverso, che richiede pazienza, amore e vocazione appunto. Bisogna lavorare insieme sulle cose che non vanno, per migliorarle. Ringrazio Lorenzo Notaristefano, presidente della cooperativa sociale I figli della Luna e tutti i soci – ha concluso – per l’importante ruolo che svolgono e per il contributo prezioso che offrono rispetto a tante situazioni di disagio nella nostra comunità. 

 RUSSO: PREZIOSA LA SINERGIA  TRA ENTI PRIVATI E ISTITUZIONI

Anche il sindaco di Crosia Antonio Russo ha partecipato all’iniziativa, ribadendo la necessità e l’importanza di operare a favore delle classi sociali più deboli, garantendo loro – ha detto Russo – sempre maggiori e qualificati servizi. Purtroppo – ha aggiunto – i Comuni spesso devono far fronte ai bisogni del delicato settore dei Servizi sociali, sfruttando esclusivamente propri fondi di bilancio. Ecco perché è prezioso l’impegno e la sinergia tra Enti privati ed Istituzioni. In quanto può risultare determinante per offrire – ha concluso – quegli aiuti essenziali, diversamente non erogabili, ai cittadini non autosufficienti

All’incontro erano presenti anche il Consigliere regionale On. Giuseppe Graziano, Antonella Cruceli , vice-presidente del centro diurno I Figli della Luna , Paolo Fontanella responsabile Ufficio Servizi Sociali del Comune di Rossano, i consiglieri comunali Flavio Stasi e Giuseppe Antoniotti, Cesare Quadro dirigente medico dell’ASP di Cosenza – Distretto Jonio Sud, Vincenzo Algieri Presidente Associazione Famiglie di persone con disabilità Intellettiva e/o relazionale (ANFFAS) di Corigliano, Don Pietro Madeo parroco della parrocchia San Paolo e numerosi disabili fruitori del centro accompagnati dai genitori e dalle operatrici sociali.

Commenti