Home / Breaking News / Mario Oliverio ha incontrato il bambino aggredito a Cosenza

Mario Oliverio ha incontrato il bambino aggredito a Cosenza

È passata quasi una settimana da quando un bambino di origini nordafricane di tre anni è stato aggredito con un calcio sull’addome nei pressi di corso Mazzini. Immediati gli attestati di vicinanza da parte della politica e non solo. Lo stesso Mario Oliverio, tramite il suo account Facebook, non ha fatto mancare il suo supporto: «Sono stato a Mendicino per abbracciare il piccolo Rayem, il bimbo di soli tre anni che è stato brutalmente aggredito nei giorni scorsi a Cosenza. I fratellini di Rayem, Osama e Bud, mi hanno raccontato quanto è accaduto: la violenza dell’aggressione e la reazione dei presenti a tutela del bambino. Di fronte a questo gesto grave ed inqualificabile, la Calabria civile ha reagito con determinazione e fermezza esprimendo una netta condanna per l’accaduto e vicinanza alla sua famiglia. Rayem è un bambino vivace e gioioso. A casa sua, accompagnato dal sindaco di Mendicino che ringrazio, ho percepito i valori sani e densi di affetto di genitori immigrati, pienamente integrati nella nostra comunità. Il clima di odio e di intolleranza alimentato in questi anni, purtroppo, contribuisce a generare atti ignobili come questo, che non appartengono alla cultura, alla civiltà ed alla umanità dei cosentini e dei calabresi».

Commenta

commenti