Home / Ambiente / Mandatoriccio: Residenze fittizie, in tre finiscono nel mirino della Procura

Mandatoriccio: Residenze fittizie, in tre finiscono nel mirino della Procura

Residenze fittizie. Giunge l’avviso di conclusione indagini per il sindaco Angelo Donnici. Per il responsabile dell’ufficio anagrafe Preziosa La Pietra, per il responsabile della polizia municipale Francesco Donnici. Il fascicolo è in mano al sostituto procuratore Silvia Fonte-Basso.

Il primo cittadino, secondo l’accusa, avrebbe omesso di rispondere alla richiesta presentata dagli avvocati Dario Corincelli. Francesco Russo e Gaetano Donnici (nella qualità di consiglieri comunali). Concernente le pratiche di residenza effettuate nel 2014.

MANDATORICCIO, RESIDENZA FITTIZIE

Al sindaco Donnici sono anche contestate una serie di azioni tendenti a favorire ingerenze durante la campagna elettorale abusando della carica di sindaco.

Il responsabile dell’ufficio anagrafe invece avrebbe tratto in “inganno” il giudice circa la regolarità delle pratiche istruttorie depositate per l’iscrizione anagrafe.

Mentre il responsabile della polizia munipale avrebbe reso, all’epoca dei fatti. False attestazioni nei verbali di accertamento relativi alle richieste di iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente.

Fonte: La provincia di Cosenza

Commenta

commenti

Inline
Inline