Home / Breaking News / Maltrattamenti in famiglia, polizia di Corigliano Rossano arresta 34enne

Maltrattamenti in famiglia, polizia di Corigliano Rossano arresta 34enne

maltrattamentiEmessa misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare per un 34enne pakistano da parte del personale della Polizia di Stato del Commissariato di Rossano. Il provvedimento è stato richiesto dal Sig. Procuratore della Repubblica presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Castrovillari dott. Eugenio Facciolla; disposta dal G.I.P. presso il Tribunale di Castrovillari dott. Luca Colitta. La vittima, da circa sette anni subiva maltrattamenti reiterati. Consistevano in atti di violenza, fisica, psicologica con ingiurie e offese verbali, minacce di morte. Durante le giornaliere ed ultime liti domestiche, M.A. oltre che alla reiterazione dei maltrattamenti sopra descritti l’ha minacciata che avrebbe bruciato l’abitazione. Da evidenziare che gli atti di violenza frequentemente si sono manifestati alla presenza del di loro figlio minore.

Ieri a seguito degli accertamenti disposti il Tribunale della Repubblica di Castrovillari ha emesso nei confronti dell’autore di questi reati, la suddetta misura cautelare; nonché il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla vittima. Misura eseguita nella mattinata odierna dallo stesso personale del Commissariato di P.S. di Rossano.

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, NON DENUNCIARE POTREBBE PORTARE A VIOLENZE PIU’ GRAVI

Ancora una volta si ribadisce che quotidianamente fra le mura domestiche di molte famiglie si consumano violenze come quella descritta. Tali tragedie si prolungano anche per anni grazie al “muro del silenzio”; nonché all’indifferenza delle vittime e di chi circonda le stesse.

Non denunciare soprusi ed angherie  potrebbe portare a violenze ancora più gravi. Vittime inconsapevoli potrebbero essere minori che subiscono violenza psicologica, essendo segnati indelebilmente per la vita.

 

Commenta

commenti