Home / Attualità / Madeo: «La consigliera Zangaro si impegna ma ha tanto da imparare»

Madeo: «La consigliera Zangaro si impegna ma ha tanto da imparare»

Il Consigliere comunale di minoranza Francesco Madeo risponde alla nota stampa diffusa nel pomeriggio di ieri dalla collega Liliana Zangaro

La consigliera Zangaro gode di tutta la nostra stima sia per la passione, sia per l’impegno che dedica all’interno degli uffici comunali anche se manca spesso di esperienza amministrativa. Quando parla del ritardo della pulizia della spiaggia si dimentica che la fretta profusa a fine Luglio è addebitabile ad un gravissimo ed elementare errore, nella compilazione del bando, da parte dell’Amministrazione Comunale.

Lo scrivente si è più volte recato presso l’ufficio comunale competente invitandolo, senza alcun esito, a correggere i numerevoli errori che hanno portato al forte ritardo. Invito, inoltre, il Consigliere Comunale Zangaro a visitare le zone sic del nostro territorio per rendersi conto della quantità di rifiuti presenti. Il Consigliere Zangaro non può ignorare, visto che è stata informata dal nostro gruppo politico, che la percentuale di raccolta differenziata, che accentua le problematiche regionali, ha iniziato a scendere dal mese successivo dell’insediamento di questa Amministrazione e comunque mesi prima dell’inizio della crisi regionale dei rifiuti e non ha ancora smesso di scendere. Quindi la diminuzione della percentuale non è addebitabile alla crisi dei rifiuti ma ad un forte disinteresse da parte dell’Amministrazione Comunale.

Ovviamente la diminuzione della percentuale di raccolta differenziata porterà un forte aumento della bolletta. Per risolvere tutto questo cosa è stato fatto? Nulla! Per non parlare dell’emergenza rifiuti, non è forse vero che per fronteggiare l’emergenza rifiuti si da priorità alla pulizia di alcune zone a scapito di altre ? Non parliamo poi dell’assenza totale di un assessore all’Ambiente specifico per la nostra Città, che per noi potrebbe essere anche il Consigliere Zangaro, e dell’immobilità totale della Commissione Ambiente.  Per questo vogliamo chiarire ai cittadini, che ad ottobre dovranno pagare bollette salatissime per colpe addebitabili a questa amministrazione, che le nostre problematiche collegate ai rifiuti non sono semplicemente addebitabili alle problematiche regionali come l’Amministrazione vuole far credere, possiamo fare tanto. Non prendiamoci in giro.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta

commenti