Home / Attualità / Madeo sull’alluvione a Schiavonea: «Esiste un progetto nei cassetti del Comune»

Madeo sull’alluvione a Schiavonea: «Esiste un progetto nei cassetti del Comune»

Il consigliere comunale di minoranza Francesco Madeo si sofferma sui disagi che hanno dovuto vivere questa mattina i cittadini del borgo ionico 

«L’ennesima pioggia che crea gli ennesimi danni ai nostri cittadini e blocca ancora una volta la nostra Città». Così il consigliere comunale di Corigliano Rossano in Azione Francesco Madeo. Infatti, il lungomare di Schiavonea e tutte le abitazioni che si affacciano su di esso ancora una volta sono allagate. Piove leggermente in più e ancora una volta l’acqua, che occupa tutte le vie stradali libere, costringe i nostri cittadini a rimanere bloccati in casa e contare i danni economici avuti.

«Ma tutto questo si può evitare? La domanda che ci poniamo, dalla scorsa Amministrazione Comunale, ha una risposta facile e certa: “Si, si può evitare”. All’interno dei cassetti del Comune, almeno che non sia andato perso nel trasloco per lo spostamento degli uffici, esiste un progetto, abbandonato da circa 20 anni, per eliminare il problema e gestire in modo ottimale lo scolo delle acque sul lungomare. Creando un piccolo sistema di raccolta delle acque, descritto perfettamente all’interno del faldone, eviteremmo tutti questi disagi che negli ultimi anni stiamo vivendo. Mettiamoci al lavoro e finiamolo di scaricare i danni sui cittadini».


Commenta

commenti