Home / Breaking News / M5S, Scutellà: “Il Tribunale di Rossano è sinergico a quello di Castrovillari e non sostitutivo!”

M5S, Scutellà: “Il Tribunale di Rossano è sinergico a quello di Castrovillari e non sostitutivo!”

m5sLa deputata del M5S Elisa Scutellà ha voluto fugare ogni dubbio sottolineando come la battaglia per la riapertura dell’ex Tribunale di Rossano non si accompagni assolutamente a tentativi di sabotaggio di quello di Castrovillari. “Riavere il presidio di giustizia nella nostra città – ha dichiarato – è molto importante. E non solo perché oggi siamo la terza città della Calabria per popolazione. Attualmente tutto il carico giudiziario della fascia jonica è confluito nelle competenze del Tribunale di Castrovillari. Creando un intasamento di non poco conto che sta penalizzando l’utenza e i professionisti che vi lavorano. Dalla eventuale riapertura del Tribunale di Rossano ne trarrebbe beneficio anche quello di Castrovillari; che vedrebbe innanzitutto dimezzato il carico processuale.

M5S, SCUTELLA’: CI BATTIAMO PER RIDURRE I DISAGI NON PER MERO CAMPANILISMO

Ciò porterebbe ad una significativa riduzione dei disagi dovuti agli spostamenti dei dipendenti e degli avvocati i cui costi ricadono come sempre sui cittadini e porterebbe anche ad una trattazione più dignitosa delle cause in aule non più iper-affollate. Il tutto si tradurrebbe in una straordinaria riduzione della durata dei contenziosi. Comprendo – prosegue la Scutellà – il timore di alcuni che interpretano il mio impegno come una minaccia per il presidio di giustizia castrovillarese, ma tengo a sottolineare che questa preoccupazione è del tutto infondata. Purtroppo in questi anni siamo stati abituati ad una politica che toglie da una parte per aggiungere da un’altra, ma questa non è certo la nostra filosofia.

Noi ci battiamo per ridurre i disagi della gente e non per mero campanilismo. Se dovessimo ragionare così come è stato fatto finora non avremmo risolto nulla perchè avremmo eliminato un problema sullo jonio per ricrearlo sul Pollino. E questo – conclude la deputata pentastellata – non è affatto ciò che vogliamo”.

Commenta

commenti