Home / Attualità / L’UDC a Corigliano-Rossano scalda i motori. Cresce l’entusiasmo

L’UDC a Corigliano-Rossano scalda i motori. Cresce l’entusiasmo

Il commissario civico Carlo Di Noia: «Pronti a mettere esperienza e competenze al servizio della Città»

carlo di noia

«Siamo pronti a mettere esperienza e competenza al servizio della città». Esordisce, così, il neo commissario cittadino dell’Unione di Centro a Corigliano-Rossano, Carlo Di Noia. Una organizzazione ramificata quella dell’UDC nella terza città della Calabria che trova tra gli artefici il consigliere regionale nonché presidente del Gruppo dello scudo crociato a Palazzo Campanella, Giuseppe Graziano.

«Ci sono diverse questioni aperte sul territorio che meritano un’attenta e condivisa programmazione» aggiunge Di Noia che poi ringrazia per la nomina il consigliere Giuseppe Graziano, il commissario provinciale del partito, Filippo Fiorillo, il capogruppo Udc nel Consiglio Comunale di Corigliano – Rossano, Vincenzo Scarcello, unitamente al gruppo consiliare, ai componenti del comitato cittadino, ai commissari e ai componenti dei comitati territoriali del partito.

«L’impegno – scrive il neo commissario Udc di Corigliano-Rossano – è gravoso e stimolante allo stesso tempo, considerato che la Città di Corigliano – Rossano, ad un anno di distanza dalle Elezioni Amministrative dello scorso anno, continua, purtroppo, a segnare il passo su molte problematiche che rallentano e rendono difficile la vita quotidiana dei Cittadini, che non ricevono quei servizi e non hanno quelle infrastrutture che la Terza Città della Calabria meriterebbe. L’UDC di Corigliano – Rossano è un Gruppo che mette assieme numerose e qualificate esperienze e competenze, che ascolterà i cittadini, con la sensibilità e l’attenzione propria dei valori della tradizione centrista e moderata. Le problematiche e le criticità del territorio sono tante, da tempo note e irrisolte, aggravate ora dall’epidemia di Coronavirus, che ha inciso negativamente sull’economia della Città e particolarmente sulle microimprese dei settori del commercio e dei servizi, che ne costituiscono la struttura portante e che abbiamo il dovere di aiutare a ripartire, alla vigilia dell’avvio della Stagione Turistica».

«L’organizzazione del Partito in Comitati Territoriali – dice ancora Di Noia – fortemente voluta dall’onorevole Graziano, faciliterà il nostro rapporto con i Cittadini delle diverse aree della Città, che avranno, nei nostri rappresentanti, un costante punto di riferimento e di dialogo. Sui Centri Storici della Città (Patrimonio Comune della nostra Identità Storica e Culturale), sugli Scali Cittadini (centro nevralgico del commercio), sulle Marine (con il Borgo Marinaro di Schiavonea, la sua Flotta peschereccia ed il suo Porto, che costituisce, con Lido Sant’Angelo, la piattaforma territoriale, infrastrutturale e dei servizi dell’offerta del turismo balneare della Città), ma anche sulle zone montane ed agricole del territorio e sulle Aree Industriali, l’UDC attiverà una Cabina di Regia, che monitorerà, in modo costante, bisogni ed opportunità».

Poi, il commissario dell’Udc ricorda alcune questioni aperte e che dovranno essere affrontate e risolte: l’abbandono e il degrado dei Centri Storici, la Sanità, l’ambiente e la raccolta dei rifiuti, il sistema fognario e la depurazione, il sistema idrico e di raccolta delle acque bianche, la Sicurezza, il sistema viario e stradale. «A tale proposito – precisa ancora – l’Udc si metterà immediatamente al lavoro, per individuare e proporre, ove possibili, anche soluzioni di breve periodo, ragione per cui ci sarà bisogno di un impegno forte, serio e responsabile da parte di tutti».

E infine l’appello alla legalità: «Nel giorno dell’Anniversario della strage di Capaci, nella quale vennero barbaramente assassinati i Magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, assieme alla scorta, sottolineo, inoltre, come l’Udc di Corigliano – Rossano farà della Legalità il Principio cardine delle attività politiche del Partito, in un territorio difficile come il nostro, dove – conclude Di Noia – occorre non abbassare mai la guardia sul malaffare e sulla criminalità organizzata».


Commenta

commenti