Home / Breaking News / Longobucco, Eugenio Celestino: “Il sindaco Stasi ama nascondere le proprie colpe”

Longobucco, Eugenio Celestino: “Il sindaco Stasi ama nascondere le proprie colpe”

SilaMare.scansione0003 (1)-page-001Il sindaco Stasi ama fregiarsi di meriti non propri, così come cerca sempre di nascondere (o almeno ci prova) i propri demeriti e le proprie colpe.
Chiudiamo questa triste pagina legata alla “inaugurazione-imboscata-pagliacciata” (regia di Stasi & C.) della Longobucco-Ortiano facendovi vedere dei fatti e lasciando ad altri le chiacchiere e le urla vuote di contenuti. 
Ci pregiamo, quindi, di fornirvi la delibera della Comunità Montana “Sila Greca” n. 5 del 03/06/2010 nella quale è evidente come l’Amministrazione Stasi ha causato circa un anno di ritardi nel completamento del lotto funzionale Longobucco-Bivio Ortiano. Infatti nell’ottobre 2009 l’Amministrazione Stasi chiedeva alla Comunità Montana ed alla Direzione Lavori di cambiare la progettazione, al fine di realizzare lo svincolo nei pressi della casa cantoniera (meglio conosciuto come “Casello Rosso”); nel Maggio 2010 si rendeva conto, però, di aver fatto una valutazione sbagliata e richiedeva di ritornare allo svincolo iniziale e cioè al Bivio Ortiano.
Tutto ciò è costato almeno un anno di ritardi nella consegna dei lavori. Quanto agli altri 23 anni il sindaco Stasi sa benissimo a chi chiedere spiegazioni: basta che guardi al suo fianco o alle sue spalle.
Eugenio Celestino (Capogruppo in Consiglio Comunale)
In fotografia la delibera sopracitata

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*