Home / Breaking News / L’Odissea 2000 riparte dalla serie B

L’Odissea 2000 riparte dalla serie B

COMUNICATO STAMPA

Sapinho (1)L’Odissea 2000 traccia un nuovo percorso della sua storia e lo fa ripartendo dalla serie B e dal ritorno nei quadri societari di Pasquale Labonia.
I dirigenti rossanesi, dopo due stagioni, hanno deciso di scendere di categoria a causa degli elevati costi che implica un campionato di serie A2. Una spesa non più sostenibile in questo particolare momento di crisi economica che attraversa il Paese e, soprattutto, il sud.
La scelta di iscrivere la squadra, seppur in una serie inferiore (mentre tante altre società sono costrette a chiudere definitivamente i battenti), palesa la volontà del sodalizio bizantino di continuare a fare futsal e gettare le basi per il futuro, portando avanti il progetto che prevede la crescita e la valorizzazione dei giovani talenti del comprensorio.
Come accennato in precedenza, ad affiancare Marino, Aloe, Lapietra e Speranza, in questo nuovo percorso ci sarà Pasquale Labonia che, dopo un anno e mezzo, torna (nella doppia veste di dirigente e calcettista) nella società che egli stesso ha contribuito a far nascere e portare dalla serie D alla serie A2.
La dirigenza rossanese è già al lavoro per approntare il roster da affidare al riconfermato player manager Irineu Zanatta, detto Sapinho. Tante le conferme anche tra i calcettisti: resteranno in gialloblù Rafinha, Russo, Arcidiacone, Scervino e Calabretta.
Nei prossimi giorni sarà completata la rosa nella quale saranno impiegati stabilmente almeno quattro giocatori dell’under 21.
La società dell’Odissea 2000 ringrazia la famiglia Todaro per averle dato l’opportunità di utilizzare il titolo della Libertas Scanzano per l’iscrizione al torneo di serie B.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*