Home / Attualità / L’Istituto Aletti di Trebisacce lancia la sua sfida al futuro

L’Istituto Aletti di Trebisacce lancia la sua sfida al futuro

Continua l’impegno da parte dell’Istituto Aletti per confermarsi uno dei punti di riferimento per l’intero alto ionio cosentino

Neppure le restrizioni dovute al Covid frenano il cammino dell’Istituto “Ezio Aletti” e del suo nuovo Dirigente Scolastico, ing. Alfonso Costanza. Il nuovo Piano della Offerta Formativa della storica scuola trebisaccese è stato presentato comunque a una vasta platea territoriale: non nella tradizionale aula magna del plesso centrale, bensì su internet. Tramite la piattaforma di Google Meet, l’Aletti ha annunciato quanto sarà messo in campo nel prossimo biennio e l’Alto Jonio ha fatto sua l’ambiziosa scommessa dell’Istituto Scolastico locale.

Nell’occasione, con il D.S. Costanza hanno dialogato con il territorio anche le docenti Mariolina Partepilo ed Elirosa Gatto, funzioni strumentali per le Aree “Autovalutazione e Progettualità” e “Supporto agli alunni”. «Il nuovo PTOF dell’Aletti non è un libro dei sogni – ha spiegato l’ingegner Costanza – Il nostro Istituto, sul solco della sua tradizione, conferma la propria vocazione di Ente formatore d’eccellenza della costa jonica e lo fa puntando alle nuove forme di didattica e di comunicazione indispensabili per fare di una scuola “la” scuola dell’inclusione e del successo formativo».

L’incontro web dell’Aletti, a cui hanno preso parte mediamente ottanta contatti a minuto, ha registrato anche il picco dei 105 contatti contemporanei: numeri importanti per simili eventi e che hanno confermato la bontà dell’iniziativa ideata e fortemente voluta dal Dirigente Scolastico Costanza. Tra i numerosi partecipanti anche degli ex allievi che hanno sottolineato l’importanza che ha avuto la didattica dell’Istituto nella loro vita di studenti universitari o di giovani professionisti.

All’incontro hanno partecipato anche importanti personalità del territorio. Così diversi rappresentanti dei Comuni di Trebisacce, Rocca Imperiale, Oriolo, Francavilla Marittima, Villapiana e Cerchiara nonché quelli delle principali realtà associative della zona. Di rilievo l’apporto del presidente del CSV provinciale, dottor Gianni Romeo, nonché quello dell’assessore regionale dottor Gianluca Gallo che, tra le altre cose, ha anche brevemente ricordato la compianta governatrice della Calabria, dottoressa Jole Santelli.

«Ovviamente la grande partecipazione a questa presentazione del nostro PTOF ci rende lieti e onora il nostro lavoro quotidiano – è il commento del D. S. Costanza – Tuttavia, quello che più ci preme è proseguire con la nostra opera di educatori per garantire con i fatti un servizio importante a questo nostro Alto Jonio che tanto ama il nostro Istituto e ne apprezza da sempre l’impegno in prima linea a favore dei tantissimi giovani che lo scelgono e che con serietà ne frequentano le lezioni e i laboratori».


Commenta

commenti