Home / Breaking News / Lista civica “Evoluzione” Crosia: “Per uscire dall’empasse non serve lo scontro”

Lista civica “Evoluzione” Crosia: “Per uscire dall’empasse non serve lo scontro”

russo-bilancioAssistiamo ormai quotidianamente, purtroppo, ad un teatrino polemico deprimente, carico di attacchi inutili e privi di contenuti. Siamo convinti che proprio la mancanza di idee concrete e di programmazione, mista ad una stolta politica basata sul populismo e sulla critica distruttiva, siano le cause dell’attuale situazione in cui versa il nostro Comune, finora mai governato, ma solo gestito alla rinfusa. E ci fa sorridere quando a sparare a zero sull’attuale Amministrazione Comunale siano proprio i responsabili della disfatta subita da questa cittadina. Gli stessi ex amministratori, sonoramente bocciati dall’elettorato, che hanno sostenuto ed avallato le scelte dell’Esecutivo Aiello, prima dall’interno e poi “di fronte”, senza assumere reali e significative posizioni di discontinuità. Da queste persone non accettiamo lezioni, anzi, vogliamo consigliare a chi oggi non riveste alcun ruolo né politico né tantomeno amministrativo, a nessun livello, di riflettere sul proprio fallimento, invece di parlare a vanvera per potersi ritagliare uno spazio di gloria su quotidiani, blog e social network.

Per fortuna – questa la posizione del movimento civico Evoluzione, intervenuto per chiarire rispetto ad isolate polemiche emerse negli ultimi giorni sulla stampa locale e sui social network – esiste l’alternanza politica. L’ex consigliere ed ex assessore con la giunta Aiello, Biagio Iaquinta, se ne faccia una ragione! Sarebbe opportuno da minoranza, o senza rivestire alcun ruolo politico, come nel caso specifico, avere il buonsenso di adottare il metodo del confronto. Possibile che il muro contro muro sia l’unica strada percorribile per fare opposizione e per imbastire, a tutti i costi, un contraddittorio a questo Esecutivo? Possibile che si debba continuare a trasformare fatti e circostanze del passato e del presente in improbabili, quanto assurdi, capi d’accusa per la giunta Russo? Possibile, ancora, cercare di strumentalizzare ogni disagio per riversare sull’attuale Amministrazione ogni colpa? Noi, con la coscienza a posto ed impegnati ogni giorno a risolvere emergenze di ieri e di oggi, continueremo a confidare nel sostegno e nella fiducia della gente, che ci ha sostenuto e ci sostiene, senza letture parziali e false alle quali non crede nessuno. Lo ribadiamo, preferiamo innanzitutto il confronto, la condivisione e la trasparenza. E così continueremo fino alla fine. Perché i cittadini devono essere coinvolti nel governo della Cosa Pubblica.

Anche per questo – incalzano i componenti del Movimento, riferendosi questa volta alle accuse lanciate dal Consigliere M5S Davide Tavernise – ci siamo dotati di un Ufficio stampa esterno, che supporta e diffonde ogni tipo di iniziativa istituzionale e che pensiamo sia essenziale, così come prevedono anche le normative vigenti in materia, soprattutto in un Ente in pre-dissesto. E ci suona strano che un giovane laureato non comprenda l’importanza e la necessità della Comunicazione Istituzionale, per riuscire a soddisfare i bisogni dei cittadini e per dare qualità al servizio svolto dalle amministrazioni pubbliche, comunicando progetti, eventi e manifestazioni. Se le Amministrazioni non comunicano (che è cosa diversa dal semplice informare), i cittadini non possono essere sovrani, al massimo possono essere utenti o clienti. La comunicazione è un indicatore della qualità dei rapporti fra cittadini e amministrazioni. Non solo. La comunicazione facilita i rapporti con l’esterno, con gli altri Enti, nella costruzione di un ruolo centrale e fondamentale che spetta a questo territorio e che finora non ha saputo conquistare. Oltre a lanciare una proposta turistica realmente convergente con le vocazioni del territorio e quindi appetibile da una platea più vasta di ospiti e visitatori.

Pensiamo – proseguono da Evoluzione – che sia necessario, se si vuole entrare, a qualsiasi titolo, nel dibattito politico, scendere da qualsiasi piedistallo e proporre alternative concrete che possano essere utili soluzioni alle innumerevoli problematiche che ci siamo trovati a dover affrontare. Sono passati solo nove mesi dal nostro insediamento, eppure abbiamo posto rimedio ad una miriade di problemi e questioni. E anche di questo intendiamo dare conto ai cittadini. Così come abbiamo fatto alla scadenza del primo semestre, allo stesso modo, nuovamente, nei prossimi mesi, terremo un ulteriore dibattito pubblico per condividere, comunicare e fare il punto su tutto quello che è in corso d’opera e che stiamo realizzando, così come nelle linee programmatiche per le quali siamo stati eletti. L’aumento sicuramente sproporzionato delle tasse comunali ha una genesi chiara, limpida e incontrovertibile nella gestione della precedente giunta Aiello. Non è un alibi, tantomeno una giustificazione. Anzi! Se avessimo aderito al dissesto non ci sarebbe stata comunque via d’uscita, con l’aggravante che tale situazione, sicuramente critica, sarebbe stata persistente. Dal canto nostro, invece, avendo scelto con coraggio di governare questa comunità, ci stiamo impegnando senza lesinare sforzi per ritornare ad una condizione di normalità. Da qui, una volta risanate prioritariamente le finanze pubbliche, attraverso un’amministrazione virtuosa dell’Ente, avremo la possibilità di garantire crescita e sviluppo e quindi maggiori e più qualificati servizi, senza gravare pesantemente sulle tasche dei cittadini di Crosia.

Se la comunità – concludono dal movimento civico Evoluzione – ha bocciato sonoramente coloro che hanno fatto parte della precedente gestione amministrativa cittadina, significa che non ha apprezzato il vecchio modus operandi, che ha portato solo a scelte scellerate che stiamo pagando a caro prezzo. Non abbiamo la bacchetta magica per cambiare le cose! Ma sicuramente abbiamo competenze, energie e smisurato rispetto verso i cittadini e soprattutto verso la particolare categoria di imprenditori ed esercenti, vessati dall’attuale condizione fiscale. Chiediamo pazienza e collaborazione da parte di coloro che hanno riposto in noi fiducia. Quella stessa fiducia che non intendiamo assolutamente tradire!

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*