Home / Breaking News / Liceo Musicale Villapiana, nessuna incompatibilità

Liceo Musicale Villapiana, nessuna incompatibilità

liceo musicaleNon esiste alcun ostacolo all’istituzione di un Liceo Musicale a Villapiana. Per il semplice fatto che a Trebisacce non esiste un Liceo Musicale. E quindi non ci sarebbe alcuna sovrapposizione e incompatibilità. Perché il Liceo Musicale Statale più vicino è il “Lucrezia della Valle” di Cosenza, a oltre 80 chilometri di distanza. A sostenerlo è il sindaco di Villapiana Paolo Montalti che risponde così ai suoi avversari politici. Nella fattispecie il segretario del Circolo cittadino del PD Domenico Filardi ed il capogruppo consiliare dello stesso partito Lugi Bria. I quali, nel contestare il progetto dell’amministrazione comunale in carica teso ad aprire, in accordo con l’Accademia Musicale “Gustav Malher” un Liceo Musicale a Villapiana, parlano di un sogno del sindaco da ritenersi irrealizzabile. Incompatibile, a ragione dell’esistenza di un analogo Istituto Scolastico nella vicina Trebisacce. Avanzando il sospetto che l’esecutivo voglia regalare risorse pubbliche ai privati.

LICEO MUSICALE, REPLICA MOLTO RISENTITA DI MONTALTI

La replica del sindaco Montalti è pronta e molto risentita. Essendo consapevole, come lui stesso afferma, di aver «intrapreso un percorso virtuoso. Rivolto unicamente alla realizzazione di un progetto alto ed innovativo. Capace di promuovere la crescita socio-culturale della nostra città». Montalti parte con il ricordare che il progetto dell’istituzione di una Scuola di 2° Grado a Villapiana d’intesa con l’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” e l’Accademia Musicale “Gustav Malher” non è di oggi. E’ stato varato nel novembre 2015 e prevedeva l’avvio delle attività già dall’anno scolastico 2016/2017. «Ed ha come obiettivo – ha scritto il sindaco Montalti convinto che a Trebisacce esiste un Liceo Coreutico e non Musicale – unicamente quello di favorire l’avvio di un processo educativo/formativo. Per contribuire allo sviluppo culturale della comunità.

In ogni caso – ha commentato polemicamente il primo cittadino di Villapiana – rifiutiamo sdegnosamente la volgarità di chi preferisce immiserire il confronto su questo progetto, sollecitando alla stampa titoli ad effetto unicamente per offendere e denigrare l’amministrazione comunale.

NON REGALIAMO SOLDI PUBBLICI A NESSUNO

Noi – ha aggiunto il primo cittadino – non regaliamo soldi pubblici a nessuno. E abbiamo avviato questo progetto solo per favorire legittimamente la crescita di Villapiana e per fornire ai nostri giovani l’opportunità di poter valorizzazione i loro talenti. Anziché “gufare” contro una auspicabile lodevole realizzazione di una nuova istituzione scolastica di II Grado nel comune di Villapiana e “tifare” perché questa si realizzi invece a Trebisacce, il Partito democratico locale ed il suo capogruppo consiliare Luigi Bria farebbero bene ad abbandonare la loro immarcescibile ossessione di dover essere pregiudizialmente sempre “contro”.

Lo sconcertante spettacolo quotidiano di una perenne litigiosità pretestuosa e centrata sui personalismi ed interessi di bottega politica – ha concluso il sindaco di Villapiana, Paolo Montalti – costituisce ormai uno spettacolo desolante, che può appassionare solo chi nella politica locale rincorre interessi che non hanno nulla a che fare con il bene comune».

Commenta

commenti